Quante calorie bisogna mangiare per perdere peso? È questa una domanda piuttosto comune da parte di tutte quelle persone che vorrebbero raggiungere un obiettivo di dimagrimento e… che non può avere una risposta precisa.

In linea di massima, però, per poter perdere peso bisogna concentrarsi sul bruciare più calorie di quelle che si mangiano. Sappi che la donna ha bisogno di mangiare in media circa 2.000 calorie al giorno per mantenere il proprio peso, e 1.500 calorie al giorno per perdere un chilo di peso a settimana. Nel frattempo, l’uomo medio ha bisogno di 2.500 calorie per mantenere il proprio peso e di 2.000 calorie per perdere un chilo di peso a settimana.

Tuttavia, questo dipende da numerosi fattori come l’età, l’altezza, il peso attuale, i livelli di attività, la salute metabolica e molti altri ancora.

Le calorie sono inoltre semplicemente una misura di energia. Ed è risaputo – come in parte abbiamo già ricordato – che per ingrassare è necessario che entrino più calorie nel corpo piuttosto che uscirne. Al contrario, si perde peso se più calorie escono dal corpo piuttosto che entrarvi.

Detto questo, tagliare le calorie senza prendere in considerazione gli alimenti che si mangiano non è di solito un modo sostenibile per perdere peso!

Anche se per alcune persone funziona, la maggior parte finisce per avere fame e alla fine rinuncia alla propria dieta. Per questo motivo, si raccomanda vivamente di fare qualche altro cambiamento permanente per aiutare a mantenere un deficit calorico a lungo termine, senza sentirsi troppo affamati.

Qualche esempio? Giova di norma mangiare più proteine, il modo più semplice, efficace e delizioso per perdere peso con il minimo sforzo. Gli studi dimostrano nfatti che le proteine aumentano il tasso metabolico e aiutano a ridurre l’appetito. Le proteine sono di gran lunga il nutriente che riempie di più!

Può inoltre essere di grande aiuto evitare le bibite analcoliche zuccherate e i succhi di frutta, ovvero prodotti che rientrano nella lista di quelli più “ingrassanti” della dieta moderna, in quanto il cervello non registra le calorie liquide nello stesso modo in cui registra le calorie solide. Per questo motivo, bere bevande zuccherata non fa compensare automaticamente il cervello facendoti mangiare quantità minori di altre cose. Gli studi hanno dimostrato che le bevande zuccherate sono fortemente legate ad un aumento del rischio di obesità, anche se – naturalmente – gli effetti dannosi dello zucchero vanno oltre l’aumento di peso.