Il massaggio californiano è un metodo focalizzato sul concetto di contatto e relazione, attraverso dei movimenti incentrati sugli abbracci.
Nasce in California negli anni Sessanta, dove molti terapeuti ed esperti di cultura olistica si unirono per aiutare le persone con traumi psico-fisici o chi aveva un forte bisogno di amore, protezione e pace. Inizialmente veniva praticato durante le terapie di gruppo, dove le persone si massaggiavano reciprocamente con l’intento di ricercare un equilibrio con il proprio corpo e quello degli altri, con lo scopo di trovare un benessere condiviso.

Da questo contesto nasce una nuova tecnica di massaggio caratterizzato da movimenti avvolgenti, fluidi e distensivi.

Il massaggio californiano si contraddistingue dagli altri metodi per il rapporto tra il paziente e il massaggiatore che si preoccupa di aiutare il paziente attraverso metodi affettivi sincronizzati con il respiro. Sul sito centroesteticoindaco.it uno dei migliori in Italia è possibile trovare informazioni sul Massaggio californiano.

Come funziona il massaggio californiano

 Il massaggio californiano si pratica attraverso movimenti fluidi e leggeri che avvolgono e modellano il corpo nella sua totalità. Il massaggiatore si serve di un olio per permettere più scorrevolezza ai gesti.

Il rituale del massaggio californiano inizia dopo un bagno caldo, in modo da avere la pelle ben asciutta e pronta per ricevere oli essenziali che favoriscano il massaggio. Ci si porre completamente nudi e a pancia in giù, è possibile coprire le zona in cui non si applica il massaggio con un asciugamano. Durante il massaggio è consigliato un sottofondo di musica rilassante per creare la giusta atmosfera.

Il massaggiatore segue i muscoli del corpo e il tracciato dei meridiani energetici, parte dall’alto per arrivare in basso, dal collo ai piedi, creando un percorso empatico con la persona che sta massaggiando. Durante la seduta, il massaggiatore aiuta a controllare il ritmo cardiaco e la respirazione con il fine di armonizzare il respiro ai movimenti.

Lo scopo del massaggio californiano è il relax, è ideale per chiunque voglia abbandonarsi con il fisico e con la mente attraverso la dolcezza dei movimenti che favorisce il rilassamento. E’ molto importante, però, che la persona affronta il trattamento in modo serio e con la volontà di abbandonarsi totalmente ai sensi e alle emozioni, senza temere contatto fisico.

Quali sono i benefici

Il massaggio californiano apporta benefici sia dal punto di vista psicologico che fisiologico, curando diverse malattie come:

  • La depressione: agisce sul sistema nervoso, eliminando lo stress e infondendo benessere a tutto il corpo.
  • L’insonnia: elimina le tensioni nervose agendo sullo stato psichico della persona.
  • I disturbi respiratori: insieme all’uso dell’olio, il massaggio californiano migliora l’afflusso di ossigeno nei polmoni.
  • L’Ipertensione: migliora la circolazione sanguigna, apportando maggior ossigeno nel sangue e riequilibrando anche la pressione sanguigna.
  • Problemi di digestione: migliora le condizioni gastrointestinali, grazie alla distensione delle tensioni interne e all’eliminazione delle tossine.
  • La secchezza dell’epidermide: la qualità della pelle può migliorare sensibilmente grazie ai movimenti delle mani del massaggiatore attraverso cui sono eliminate le cellule morte.