L’analisi fondamentale del titolo richiede un attento esame del bilancio per determinare la sua attuale solidità finanziaria, le prospettive di crescita futura e di redditività e le attuali capacità di gestione, al fine di stimare se il prezzo del titolo sia sottovalutato o sopravvalutato.

Con l’analisi fondamentamele si fa ampio affidamento sulle relazioni annuali e trimestrali sugli utili, sull’ambiente economico, politico e competitivo che la società deve affrontare, nonché su eventuali notizie o voci di attualità relative all’attività della società.

In altre parole, l’analisi fondamentale è lo studio dei fattori di base, sottostanti, che influenzano la domanda e l’offerta dei contratti che sono oggetto di scambio. L’analisi fondamentale guarda dunque soprattutto alla “causa” del movimento del mercato.

In particolare, se si desidera effettuare l’analisi fondamentale di un titolo azionario, oltre ai dati specifici dell’azienda, è necessario prendere in considerazione il contesto economico generale e iniziare a guardare a vari indicatori macroeconomici, come i tassi di crescita economica, i tassi di interesse, i tassi di inflazione e i tassi di disoccupazione.

Ad esempio, gli aumenti dei tassi d’interesse sono raramente una buona notizia per i mercati azionari. Ciò è dovuto al fatto che molti investitori ritireranno denaro dal mercato azionario di un paese quando ci sarà un aumento dei tassi di interesse, causando l’indebolimento della valuta del paese. Sapere quale effetto prevale può essere però molto difficile!

Insomma, l’analisi fondamentale non è facile. Ecco perché la maggior parte degli analisti di mercato ha un certo background in economia, sia macro che microeconomia. Le grandi aziende commerciali come Goldman Sachs impiegano analisti con dottorati di ricerca in economia, e difficilmente sarai in grado di competere con loro.

Anche se si decide di non fare trading su azioni e si desidera concentrarsi su altri mercati, è comunque opportuno dare un’occhiata ai report principali sui dati fondamentali, ai tassi di interesse e ai dati economici del Paese.