In un contesto commerciale sempre più digitalizzato, con una crescente quota del business che viene dirottato sulle piattaforme online, piuttosto che sui processi di scelta offline, un sito e-commerce diventa non solamente l’immancabile biglietto da visita nella strategia di comunicazione dell’azienda o del professionista, quanto anche il valore aggiunto in grado di diversificare e arricchire i canali di contatto con la propria clientela.

Se quanto sopra costituisce una prevedibile verità, appare evidente che l’imprenditore è di sovente posto dinanzi a un doppio esito, spesso fatale: se infatti un buon e-commerce costituisce una chiave di successo fondamentale nella propria strategia di sostenibilità dell’iniziativa di impresa, un cattivo e-commerce può spesso allontanare i clienti attuali e potenziali in maniera definitiva, decretando la fine delle proprie aspirazioni.

È proprio per questo motivo che nella costruzione di un e-commerce è essenziale rivolgersi a operatori qualificati che possano assicurarci l’approdo verso risultati desiderabili. Proprio per questo motivo www.pmrstudioweb.it/realizzazione-ecommerce, tra i massimi leader di settore, che abbiamo recentemente intervistato, ci ha offerto diversi ghiotti suggerimenti sugli elementi che non dovrebbero mai mancare all’interno di un e-commerce. Ma quali sono?

Le fotografie

L’importanza delle immagini per l’e-commerce, un elemento da non sottovalutare

Immagini e social

Quante volte vi siete soffermarti sul pensare che le fotografie valgono più di mille parole? Ebbene, è vero. Le fotografie di bassa qualità finiscono con il trasmettere un’immagine di trascuratezza al cliente. Di contro, le fotografie di alta qualità sono la migliore attrazione che potreste esercitare nei confronti della clientela. Che, ben inteso, prima ancora di leggere le descrizioni dei prodotti e dei servizi che state vendendo, guarderà con interesse e (si spera) piacere le foto.

Le fotografie non sono, tuttavia, dei semplici strumenti per catturare l’attenzione e per poter trasmettere una prima impressione di qualità al cliente. Le foto servono anche a favorire la condivisione dei contenuti sui social media, perché un contenuto condiviso di questa tipologia aiuterà certamente a stimolare la presenza su Facebook, Instagram, Pinterest & co.

Il contenuto

Content is king: una consolidata verità che va applicata in ogni sito di commercio elettronico

Contenuto e utente: due facce della stessa medaglia

Se le fotografie sono una parte essenziale della strutturazione del tuo nuovo e-commerce, lo stesso deve evidentemente valere per il contenuto testuale. Stabilite pertanto le caratteristiche del target al quale volete rivolgervi, e “sintetizzatelo” in un utente tipo: è a questi che dovete rivolgere le vostre parole, nel linguaggio e nello stile ritenuto più efficace.

Tenetelo a mente per ciascuna delle azioni che dovrete compiere, dalla descrizione dei prodotti alle schede di dettaglio, dalle FAQ alle pagine di presentazione, da quelle del blog alla pagina di contatto.

Il check-out

Meglio far pagare il cliente il prima possibile, evitando ogni ripensamento

Pagamenti facili e veloci

Infine, un cenno di attenzione al check-out, ovvero la procedura che il cliente dovrà attraversare per poter “passare alla cassa” dopo aver inserito il prodotto nel carrello. Cercate di rendere la procedura di check-out il più semplice e trasparente possibile, andando a proporre in termini chiari quali sono le politiche di spedizione, permettendo al cliente di scegliere diverse opzioni di pagamento e, naturalmente, fornendo un messaggio di conferma dell’esecuzione dell’ordine.

Il tutto non dovrebbe richiedere più di 2-3 schermate… superate le quali il cliente potrebbe infastidirsi, scegliendo di lasciare la merce nel carrello!