integratori alimentariIn qualche momento della vita ci capita di sentirci più giù fisicamente, di far fatica a fare tutto, dal risveglio al mattino, il lavoro, gli impegni quotidiani, la casa, i figli. Arrivare a sera senza avvertire stanchezza e affaticamento è quasi un sogno…e ne va di ciò che potrebbe invece farci del bene. Intendo dire che per far fronte a tutto, non si ha il tempo e l’energia mentale di prendersi cura del proprio organismo e del proprio spirito, andando in palestra ad esempio, leggendo un buon libro, o giocando con il proprio bambino.

In questi casi, ci si rivolge ad un medico per chiedere come si possano recuperare le forze e le energie, sapendo che esistono rimedi naturali, integratori che possono sostenerci.


Multivitaminici, antiossidanti, omega-3, ginseng, echinacea, vitamina C, B, aminoacidi, massigen magnesio e potassio… ce ne sono un’infinità di prodotti che possono fare al caso del singolo individuo che sperimenti una fase di down (calo energetico).

Le cause della stanchezza fisica e mentale possono essere riscontrate in un’alimentazione poco adeguata alle nostre esigenze nutrizionali: essere ricca di cibi nutrienti come frutta e verdura di diverso colore, da assumere tutti i giorni, di pesce (idealmente almeno 3 volte a settimana), di cibi integrali, di carne bianca o rossa o uova tutti i giorni (a seconda delle preferenze e di una dieta alimentare che tenga conto anche delle proprie condizioni fisiche).
I pasti dovrebbero essere cinque al giorno e ben distribuiti, e si dovrebbero bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

Queste, appena descritte, sono quelle regole di base e di buon senso che tutti più o meno dovremmo seguire per stare bene fisicamente.

Poi, lo stile di vita: anch’esso ha un peso determinante sul nostro livello di stress. Nello stile di vita rientra tutto, dal lavoro, all’attività sportiva, il fumo di sigaretta, l’assunzione di alcol, la sedentarietà, i ritmi di vita frenetica etc.

Se la nostra alimentazione ed il nostro stile di vita non sono in linea con questi accorgimenti appena descritti, allora potremmo riscontrare stanchezza fisica e mentale, stress e affaticamento, poca concentrazione e mancanza di energie.

Un elemento, poi, da considerare è l’azione dei radicali liberi. Se ne sente parlare tanto ma non sempre se ne ha una adeguata conoscenza per sapere come intervenire e riparare ai danni provocati dai radicali liberi. Responsabili ne son l’inquinamento, il fumo, lo stress, l’esposizione ai raggi del sole e molti altri fattori, che ne fanno aumentare la produzione.

I radicali liberi causano l’invecchiamento dei tessuti. Per contrastarne l’azione usurante, abbiamo bisogno di anti-ossidanti che troviamo nel cibo, naturalmente, ma quando esso è scarsamente nutriente e poco mirato, negli integratori appunto.

Sono antiossidanti tutte le vitamine, in particolar modo la vitamina C, E, i carotenoidi, i bioflavonoidi, alcuni minerali che sono contenuti nel cibo.