frigo retroLa figura del frigorista è presente da decenni nel mondo del lavoro, anche se le sue specifiche funzioni sono state codificate solo grazie alle leggi degli ultimi anni. Vediamo ora cosa fa di preciso un frigorista durante le sue giornate di lavoro.

Un lavoro creativo

Il frigorista, come dice il nome, si occupa di impianti di refrigerazione e di raffrescamento di qualsiasi tipo. Il suo ambito di lavoro spazia dalla progettazione, all’installazione, fino alla manutenzione di frigoriferi, freezer, banchi frigo e condizionatori di diverse dimensioni. La legislazione italiana ed europea prevede che, seguendo le norme per la sicurezza sul lavoro, tuti gli impianti frigoriferi e di condizionamento di una certa portata siano certificati da un frigorista, che ne deve verificare il corretto funzionamento. Questa figura lavorativa è quindi ampiamente impiegata in molti ambiti dell’industria e del commercio, ovunque sia necessario l’utilizzo del freddo.

Periodici controlli

Il frigorista quindi, non solo progetta e installa le apparecchiature per il freddo, ma le verifica anche periodicamente. Questo per fare in modo che funzionino nel modo migliore, evitando di sprecare inutilmente energia elettrica e per controllare che non vi siano fuoriuscite di gas Fluorurati. Tutte le apparecchiature ed i dispositivi oggi utilizzati per il freddo, dai frigoriferi ai condizionatori, funzionano grazie alla presenza al loro interno di alcuni gas fluorurati. Queste sostanze sono strettamente correlate all’effetto serra, in quanto contribuiscono al suo aumento in modo diretto. Per questo motivo ogni legislazione comunitaria tende a mantenere sotto controllo ogni eventualità che le attività umane portino ad una liberazione di gas fluorurati nell’atmosfera.

Un lavoro ecologico

Quello del frigorista quindi è un lavoro particolarmente utile: oltre a mantenere il perfetto funzionamento di apparecchiature ampiamente utilizzate in tantissime aziende, si occupa anche di evitare che tali apparecchiature siano dannose per l’ambiente. Di questi tempi l’opera del frigorista è di primaria importanza, visto che l’effetto serra è in regolare e costante aumento, causando grandi problemi al clima del pianeta.

Gli strumenti di lavoro del frigorista

Per installare in modo corretto gli impianti di produzione del freddo e per fare in modo che funzionino correttamente il frigorista deve utilizzare alcuni strumenti molto particolari. Si tratta di apparecchiature che sono in grado di rilevare anche le minime perdite di gas fluorurati da parte di frigoriferi, condizionatori ed altri impianti per la produzione del freddo, di qualsiasi tipologia e dimensione. Per fare in modo che questi strumenti funzionino sempre in modo perfetto è obbligatorio effettuare la Taratura F-Gas, ogni 12 mesi.