implantologia dentaleL’implantologia dentale al titanio rappresenta, senza alcun dubbio, il più importante progresso che si è registrato nel mondo dell’implantologia negli ultimi anni.

E’ proprio attraverso l’impiego di questo materiale, infatti, che si è riuscito a risolvere uno dei problemi più annosi dell’implantologia, ovvero quello dei rigetti fisiologici da parte dell’organismo.

I rigetti sono sempre stati il principale “nemico” dell’implantologia dentale: realizzare un impianto dentale integrato direttamente con l’osso, infatti, è sempre stata un’esigenza molto sentita, tuttavia il fatto di uniformare l’elemento organico con dei materiali artificiali è sempre stato un qualcosa di molto problematico.

Anche impianti realizzati in modo perfetto, dal punto di vista tecnico, a distanza di alcuni tempi tendevano a cedere, proprio perché l’organismo umano era molto solito a rigetti di questo tipo.

E’ proprio in quest’ottica che il titanio si è rivelato provvidenziale, al punto da rendere l’implantologia dentale al titanio la più affidabile in assoluto.

Il titanio, infatti, si è rivelato a livello chimico il materiale perfetto per essere integrato con l’osso, dunque per divenire parte integrante dell’organismo.

Come ampiamente dimostrato da numerosi test, nonché da esperienze pratiche, il titanio riesce effettivamente a scongiurare in maniera ottimale il rischio di rigetti, dunque si mantiene perfettamente saldo all’osso di sostegno pressoché in eterno, offrendo al paziente grande affidabilità e grande sicurezza.

Bisogna sottolineare, peraltro, che il titanio è un materiale perfetto nel caso in cui si volesse realizzare la cosiddetta “implantologia a carico immediato”. Di cosa si tratta?

L’implantologia a carico immediato è una soluzione di ultima generazione, la quale non solo garantisce grandissima solidità, ma allo stesso tempo consente al professionista di applicare le capsule, ovvero i denti artificiali, all’impianto in modo praticamente immediato, quindi anche subito dopo l’intervento.

Per mezzo dell’implantologia a carico immediato, dunque, non sono necessari dei periodi di convalescenza, al contrario la persona che si sottopone a trattamento può recuperare immediatamente la masticazione, proprio come se avesse dei denti naturali.

Perfino l’igiene orale, nell’implantologia a carico immediato, può essere curata analogamente rispetto ai denti naturali anche a breve distanza dall’intervento.

Insomma, non ci sono davvero dubbi sul fatto che il titanio sia il materiale migliore in assoluto per la realizzazione di un impianto dentale, ed è perfetto anche per il paziente interessato alla soluzione del “carico immediato”.