La cellulite è un disturbo che coinvolge un elevato numero di soggetti, soprattutto di sesso femminile. Le cause sono varie, mentre i sintomi sono più o meno sempre gli stessi. In pratica le cellule adipose si rompono, in modo da far uscire i trigliceridi in esse contenuti, questo impedisce un corretto microcircolo e favorisce la stasi di liquidi in eccesso. Con il passare del tempo le cellule adipose tendono ad aumentare di volume e ad unirsi in micro noduli, spesso ben visibili ad occhio nudo. Il risultato è un inestetismo più o meno evidente, a seconda dei casi, che tende a degenerare in modo progressivo, fino a diventare persistente. Si tende a pensare che chi ha la cellulite continuerà ad averla per tutta la vita, anche se questo non è del tutto vero.

Fattori predisponenti

come possiamo leggere anche su cellulitestop la cellulite tende a formarsi in soggetti che presentano fattori predisponenti. Tali fattori sono l’ereditarietà, gli squilibri ormonali, l’eccesso di peso, una vita sedentaria o anche l’assunzione di particolari farmaci, o la presenza di malattie epatiche. Abbiamo elencato un elevato numero di fattori predisponenti, alcuni dei quali si possono facilmente presentare tra loro, portando il soggetto a sviluppare la cellulite già in giovane età, intorno ai 20 anni. Alcuni di questi fattori si possono facilmente limitare, in modo da allontanare la possibilità che la cellulite si formi, o anche da favorirne una naturale scomparsa.  Visto che i fattori ereditari e gli squilibri ormonali, così come la presenza di malattie particolari, sono tutti elementi che non si possono evitare, conviene agire sui punti modificabili dell’elenco. Chi è in sovrappeso può trovare giovamento alla cellulite seguendo una dieta bilanciata, ricca di tutti i fondamentali nutrienti; aggiungere dell’attività fisica alla routine quotidiana in genere stimola anche la microcircolazione, soprattutto nel caso di sport a basso impatto, come ad esempio la camminata.

Altri metodi per eliminare la cellulite

Purtroppo non sempre le cose vanno come si desidera e in alcuni casi la semplice modificazione delle abitudini quotidiane non consente di eliminare interamente la cellulite. Questo soprattutto nei casi in cui l’inestetismo sia presente da lunghi anni o si manifesti con noduli ben visibili, dolore alle zone colpite, evidenti dossi e cunette dello strato cutaneo. In questi casi è necessario aiutare il nostro organismo sfruttando alcuni trattamenti cosmetici. Di sicura efficacia sono i trattamenti estetici che stimolano la micro circolazione e la circolazione sanguigna e linfatica. Sotto questo punto di vista l’offerta è ampia, in quanto è possibile cominciare con dei classici massaggi drenanti, per provare poi la radiofrequenza o il laser anticellulite. Sono disponibili in commercio anche varie tipologie di creme, contenenti principi attivi in grado di stimolare la distruzione dei micro noduli sottocutanei e la loro conseguente eliminazione tramite il metabolismo corporeo. Alcune sostanze, anche di origine naturale, favoriscono infatti la circolazione e consentono di ridurre la ritenzione idrica. Stiamo parlando della caffeina, che mobilita gli acidi grassi presenti nei noduli cellulitici, dell’escina e della vite rossa, che migliorano la circolazione, o anche dell’ippocastano che aiuta il drenaggio linfatico.