nonnaLa scelta della residenza per anziani a Roma non è cosa semplice, perché le proposte disponibili sono numerose e ogni struttura offre servizi ben diversi dalle altre.

La casa di riposo

Molto spesso le case di riposo sono strutture ampie, che propongono la possibilità dir residenza a persone anziane, anche affette da leggere disabilità. In queste strutture la degenza alle persone allettate o totalmente non autosufficienti è praticamente impossibile, perché non è disponibile il personale adatto alla loro cura. Per chi invece è totalmente autosufficiente la casa di riposo può essere una risorsa preziosa, dove è disponibile del personale sanitario specializzato nelle problematiche delle persone anziane, e anche qualche possibilità di svolgere attività collaterali. Le migliorie strutture residenziale per anziani mettono a disposizione degli ospiti un ampio giardino o parco, dove è possibile godere dell’aria fresca durante la bella stagione, o anche praticare qualche sport, quando possibile.

Le residenze sanitarie assistenziali

Con l’acronimo RSA si indicano le Residenze Sanitarie assistenziali; si tratta di strutture in grado di ospitare anche le persone che soffrono di gravi patologie o che manifestano gravi disabilità. Per poter affrontare questi casi difficili in queste strutture sono disponibili medici, infermieri e fisioterapisti in ogni momento della giornata, per garantire ai residenti ogni aiuto possibile e spesso necessario. Questo tipo di strutture spesso propongono ai loro ospiti ampie camere e per molti anziani è fondamentale avere a disposizione un alloggio esclusivo, dove non debbano condividere l’ambiente e i servizi con altre persone.

Le attività

Quando si vive in una residenza per anziani la problematica principale consiste nella necessità di far passare il tempo in modo piacevole. Nella scelta della giusta casa di risposo conviene informarsi sulle diverse attività che si svolgono nel corso della giornata, in modo da garantire all’anziano una vita più ricca di stimoli e di coinvolgenti attività. Alcune strutture propongono la possibilità di seguire corsi di disegno, di musica, di recitazione, che permettono agli ospiti di sfruttare appieno la loro creatività e di godersi al meglio le ore quotidiane, migliorando anche il loro stato di salute.

Le case protette

Per alcuni anziani non è necessario cercare una casa di risposo o una residenza sanitaria assistenziale. Si tratta in genere di quei soggetti che, pur avendo un’età elevata, non soffrono di alcun tipo di patologia e potrebbero continuare a vivere da soli. Le case protette sono abitazioni per anziani posizionate in modo da essere vicino ai servizi della località in cui si trovano, che periodicamente vengono controllate da personale sanitario, in grado di portare qualsiasi tipo di ausilio necessario alle persone anziane che vi abitano.