abarthIn questo articolo vogliamo spiegare cosa è il Car Wrapping, tanto di moda fra gli appassionati di automobili.

Il Car Wrapping, originariamente, nasce dall’idea di proteggere la carrozzeria dagli agenti atmosferici – chimici e fisici- e da agenti meccanici, urti e graffi, ma si sviluppa come strumento di personalizzazione della carrozzeria della propria automobile.

Qual è il principio che sottende al Car Wrapping? Si tratta in pratica di proteggere la carrozzeria con delle pellicole adesive come quelle utilizzate per oscurare i vetri e per dare un effetto privacy. Il Car Wrapping si è esteso, poi, a tutta la trasformazione dell’automobile.

Questa trasformazione consente di trasformare rapidamente un’autovettura nel colore. Nel caso volessimo cambiare poi colore subito dopo l’applicazione, le pellicole possono essere rimosse senza danni. E’ importante mantenere in buono stato la vernice di un’automobile per poterla poi rivendere quando si desidera o si ha bisogno.

Per poter procedere con la lavorazione ‘fai da te’ abbiamo bisogno di alcuni materiali e strumenti:

Il film adesivo in PVC, di uno spessore che varia da 50 micron a 120 micron, modellabile su superfici piane e tondeggianti. Questa pellicola adesiva assume l’aspetto del piano di vernice che conosciamo e dà anche modo di creare effetti tridimensionali. Il costo della singola pellicola varia a seconda delle dimensioni.


I magneti di sostegno delle pellicole hanno la funzione di sostenere la pellicola durante la lavorazione man mano che la applichiamo sulla carrozzeria.


La spatola flessibile per guarnizioni e vetri serve a stendere la pellicola su ogni parte dell’autoveicolo e poi il cutter con lama a 30°, l’erogatore d’aria calda a 650°C; il termometro ad infrarossi; guanti in cotone.

Una volta che abbiamo tutti i materiali e gli strumenti necessari, possiamo passare a detergere tutta la superficie dell’auto, preferibilmente con un materiale sgrassante antisiliconico. Dopo aver sgrassato accuratamente l’automobile, dobbiamo controllare ogni parte della carrozzeria per verificare che essa non presenti né urti né ammaccature. Se notiamo qualche segno di ammaccatura, dobbiamo rimuoverla prima di procedere con la lavorazione.

Per lavorare con maggiore tranquillità è preferibile smontare fasce para colpi, maniglie, stemmi, frecce, guarnizioni e quant’altro potrebbe rendere più complicate e imprecise le operazioni di manutenzione.

E’ bene controllare sia la temperatura ambientale sia quella della carrozzeria perché entrambe non devono risultare inferiori a 10°C e quella della carrozzeria non deve essere superiore ai 22°C.

Per maggiori informazioni sugli interventi sulle auto vi consigliamo il sito sulle elaborazioni auto 9000 Giri.