denaroDopo la debolezza che era stata riscontrata nel corso del mese di luglio, le vendite di nuove auto in Italia hanno fortunatamente registrato, nello scorso mese, un aumento del 20,1 per cento rispetto a quanto non fosse stato possibile rilevare nel corso dell’analogo periodo del precedente esercizio, portando il saldo da inizio anno a 17,4 punti percentuali su base annua.

Come accaduto in più occasioni nel corso degli ultimi mesi, anche nel corso del mese in esame FCA ha sovraperformato il mercato con un incremento in agosto del 24,1 per cento, e pertanto ben 4 punti percentuali in più rispetto a quanto non sia stato fatto dalla media di mercato.

Per quanto concerne invece la variazione positiva dei primi otto mesi, la percentuale è di 20,2 punti su base annua. Anche in questo caso, appare chiaro il buon impulso delle immatricolazioni FCA rispetto alla media di mercato, considerato che il valore aggiunto è stato di 2,8 punti percentuali.

Alla luce di quanto sopra, il gruppo ha migliorato nel contempo la quota di mercato passata al 28,9 per cento dal precedente 28 per cento, guadagnando quasi 1 punto percentuale. Oltre che nel mercato domestico, buon impulso è stato riscontrato anche nel mercato degli Stati Uniti, dove FCA ha registrato un aumento delle vendite pari al 3 per ceto nel corso dello scorso mese.

Per gli analisti, non è escluso che nel corso dei prossimi mesi possa esservi un fisiologico rallentamento della crescita delle immatricolazioni, considerando che buona parte dello sviluppo dipendeva dal recupero dei livelli minimi post-crisi.