Cosa si nasconde dietro alle carte fedeltà: affari oppure imprevisti?

carte-fedeltàSiamo ormai pieni di carte fedeltà nel nostro portafoglio: poco importa se esse appartengano al distributore di benzina oppure ad un supermercato. L’importante è averla perchè, come molto spesso pensiamo, ci permetterà di ottenere numerosi sconti e vantaggi. Ma siamo proprio sicuri che funzioni così? Cosa si nasconde, effettivamente, dietro ad una carta fedeltà? Vediamo di capirlo insieme.

Molto spesso l’uso delle carte fedeltà permettono di raccogliere punti nel corso dell’anno: questi serviranno per “acquistare” (in modo gratuito) un oggetto, oppure per richiedere un buono spesa. Ma è realmente conveniente uno scambio di questo tipo? In questo caso, infatti, la carta fedeltà è vantaggiosa solo se si capisce effettivamente il tipo di valore che è in palio. Proviamo a fare un esempio: se ogni punto costa 1 euro di spesa, e per ottenere un buono da 6 euro dobbiamo raggiungere i 400 punti, allora dobbiamo iniziare a farci qualche domanda. A conti fatti, per ottenere un buono sconto da 6 euro ne dovremmo spendere ben 400.

Anche i premi finali possono nascondere qualche imprevisto molto costoso: prima di scegliere il premio finale (per farci scalare i punti faticosamente raggiunti con la tessera), controlliamo che si possa acquistare anche normalmente. Insomma, l’oggetto in questione non dovrebbe far parte di una linea riservata alla raccolta.

Anche le offerte speciali (promosse utilizzando la carta fedeltà) possono nascondere delle insidie: gli sconti possono tornare utili solo se si programma esattamente l’acquisto desiderato. Se ci si lascia prendere dall’euforia, la spesa finale potrebbe essere molto alta.

Infine, vi diamo un ultimo suggerimento: quando richiedete la vostra carta fedeltà siete obbligate a compilare una scheda, e a barrare tre caselle. La prima serve per fornire i propri dati (necessari per ottenere la carta). Con la seconda, invece, si acconsente a dare la propria autorizzazione a ricevere eventuali offerte promozionali, mentre l’ultima casella barrata significa che si autorizza ad essere contattati per eventuali ricerche di mercato. Le ultime due caselle, possono anche non essere barrate: la vostra carta fedeltà non è vincolata da quelle due “crocette”.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi