Quali sono gli effetti dell’osteoartrite

physiotherapy-567021_1920Gli effetti dell’osteoartrite si avvertono soprattutto sulla cartilagine, una sostanza protettiva che ammortizza le estremità delle ossa nelle articolazioni e permette alle articolazioni di muoversi facilmente e senza intoppi. Nelle persone che sono affette da osteoartrite, invece, la superficie liscia della cartilagine diventa ruvida e inizia a consumarsi. Di conseguenza, le ossa non protette iniziano a sfregare tra loro, causando danni e dolore.

Alla fine, si formano dei grumi ossei sull’articolazione. I nomi medici per questi sono speroni ossei o osteofiti, e possono dare un aspetto nodoso all’articolazione.

Man mano che le ossa cambiano forma, le articolazioni diventano più rigide, meno mobili e dolorose. Il fluido può anche accumularsi nell’articolazione, con conseguente gonfiore.

Sebbene l’osteoartrite possa svilupparsi in qualsiasi articolazione, comunemente colpisce le ginocchia, i fianchi, le mani, la parte bassa della schiena e il collo.

In particolare, la condizione si verifica di solito in entrambe le ginocchia, a meno che non derivi da un infortunio o da un’altra condizione. Una persona con tale fastidio può notare che avverte dolore quando si cammina, specialmente in salita o nelle scale. Inoltre, spesso le ginocchia si bloccano in posizione, rendendo più difficile raddrizzare la gamba.

Una persona con osteoartrite alle anche può scoprire che qualsiasi movimento dell’articolazione dell’anca, come alzarsi o sedersi, può causare difficoltà o disagio. Il dolore alle anche è una caratteristica comune della condizione, e può anche causare dolore al ginocchio o alle cosce e alle natiche.

Nelle mani, l’osteoartrite può svilupparsi la base del pollice, nell’articolazione superiore delle altre dita, la più vicina all’unghia, nell’articolazione centrale delle altre dita. Una persona che è affetta da questa condizione può notare dolore, rigidità e gonfiore nelle dita, protuberanze che si sviluppano sulle articolazioni delle dita, una leggera flessione laterale alle articolazioni interessate, grumi pieni di liquido o cisti sul dorso delle dita, che possono essere dolorosi, una protuberanza che si sviluppa dove il pollice si unisce al polso, che può rendere difficile scrivere o girare un tasto.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi