L’arredamento nello spazio di lavoro

Il modo in cui ti vesti al lavoro influenzerà la percezione degli altri su quanto sei professionale. Allo stesso modo, il modo in cui decori e organizzi il tuo spazio di lavoro farà una certa impressione, che può migliorare la tua immagine professionale o minare la fiducia delle persone in te. Quindi una buona domanda da porsi è: “Cosa dice di me il mio spazio di lavoro?

Se ci sono pile di cartelle e carte in giro per l’ufficio, i tuoi colleghi potrebbero pensare che sei disorganizzato.

Poiché il tuo spazio di lavoro è un’estensione della tua immagine, vuoi che rifletta chi sei in modo raffinato e professionale. Vuoi che i tuoi clienti ti vedano come competente e degno di fiducia. E vuoi che i tuoi manager ti vedano come qualcuno pronto a fare carriera.

Il tuo spazio di lavoro potrebbe essere un cubicolo in un ambiente a pianta aperta, o potresti avere un ufficio privato a porte chiuse. In entrambi i casi, dovresti fare lo sforzo di personalizzare il tuo spazio di lavoro in modo che sia piacevole lavorarci e crei una buona impressione.

Quando si aggiorna l’arredamento dello spazio di lavoro, la prima cosa da fare è considerare il proprio ambiente. Il tuo settore e l’immagine della tua organizzazione ti daranno un’indicazione di quale tipo di arredamento è appropriato.

Per esempio, ci si aspetta che una società di intermediazione di investimenti abbia un’immagine molto più conservatrice di una piccola azienda di design grafico. Non troverai poster creativi e colorati, un mix eclettico di mobili o una TV a grande schermo in questa azienda. Invece pavimenti e sedie di lusso, colori neutri e pezzi d’arte eleganti sono in ordine.

Quindi, nel considerare l’immagine che vuoi trasmettere, devi seguire gli spunti del tuo ambiente. Ciò che è appropriato per un direttore di banca, molto probabilmente non funzionerà per un consulente d’immagine.

Facciamo degli esempi chiamando in causa Nicola e Paolo, poiché entrambi bisogno di personalizzare i loro spazi di lavoro. Nicola è stato recentemente promosso e ora ha un ufficio privato. Lo spazio di lavoro di Paolo fa parte di un ufficio a pianta aperta e consiste in una scrivania a forma di U con partizioni che sono virtualmente alte come il soffitto. Un lato del suo spazio di lavoro è aperto e si affaccia su una sala pubblica.

L’ufficio privato

Nicola lavora come consulente per una società di investimenti e pianificazione finanziaria di alto profilo. La maggior parte dei clienti dell’azienda sono ricchi investitori, e il marchio e l’immagine dell’azienda riflettono questo. I colori argento e grigio spiccano nel logo dell’azienda, nelle insegne e negli arredi, e la maggior parte dei mobili è fatta di ricco mogano.

È stato fatto uno sforzo per assicurare che le caratteristiche di eleganza, qualità e ricchezza siano comunicate. L’arredamento dell’ufficio di Nicola dovrà essere in linea con lo stile dell’azienda e riflettere questi stessi valori.

L’open space

Paolo vende spazi pubblicitari per una popolare rivista dell’industria musicale. La rivista ha un’immagine fresca e semplice che le dà la versatilità necessaria per coprire un’ampia varietà di generi. L’azienda è attenta a mantenere un look and feel contemporaneo nella sua immagine e nel suo arredamento.

A causa della natura del suo lavoro, Paul è spesso in viaggio e visita i clienti nei loro uffici. Tuttavia, la natura open space del suo spazio di lavoro significa che è ancora importante per lui mantenere lo stesso tema contemporaneo e semplice nelle sue scelte di arredamento che l’azienda usa altrove in ufficio.

Oltre a considerare il tuo ambiente, devi assicurarti di avere familiarità con qualsiasi politica o regolamento della tua azienda riguardo all’arredamento appropriato dell’ufficio. Per esempio, la tua azienda potrebbe permetterti di esporre immagini sul muro solo se sono incorniciate.

L’azienda di Nicola possiede una grande collezione di opere d’arte che ha costruito nel tempo. Ha una politica rigorosa che i dipendenti devono esporre solo opere d’arte aziendali sulle loro pareti – anche se possono esporre un numero limitato di immagini personali o fotografie sulle loro scrivanie.

Per decorare il suo ufficio, Nicola ha ricevuto un catalogo di tutte le opere d’arte dell’azienda. È libero di scegliere quelli che le piacciono dal catalogo. Decide per una serie di immagini fotografiche in bianco e nero con vari paesaggi urbani e architetture interessanti. Gli piace la sensazione di eleganza delle stampe in bianco e nero. Pensa anche che i temi del potere e del progresso si adattino bene al suo ambiente.

L’azienda di Paolo ha una politica di arredamento molto meno rigida. La sua posizione è che finché l’arredamento è in linea con lo stile semplice e contemporaneo dell’azienda, i dipendenti possono usare la loro discrezione quando decorano i loro spazi di lavoro. Tuttavia, stabilisce che tutte le decorazioni sono soggette all’approvazione della direzione. Dato il suo settore, Paolo sceglie di esporre una serie di immagini di strumenti musicali e musicisti con semplici cornici nere sulla parete sopra la sua scrivania.

Quando pensi di decorare il tuo spazio di lavoro, non sei limitato solo a quadri e fotografie. Alcuni esempi di elementi decorativi efficaci che potresti includere sono specchi a muro, librerie e scaffali, elementi di illuminazione, piante, accessori per la scrivania e rivestimenti per pavimenti.

 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi