Disinfestazione da scarafaggi – L’importanza di vivere in ambienti salubri

Sebbene si dia poca importanza alla presenza di insetti nelle proprie abitazioni è importante sapere che possono essere veicolo di malattie, specialmente se sono coinvolti scarafaggi. Ecco quindi l’esigenza in questi casi di intervenire con profonde procedure di disinfestazione, capaci di allontanare ed in alcuni casi uccidere gli animali infestanti.

 

Disinfestazione scarafaggi – In cosa consiste?

 

Sono tantissime le aziende che si occupano di disinfestazione degli scarafaggi, ma solo quelle professionali propongono un’assistenza continua al cliente. Eliminare scarafaggi da case e altri ambienti non è di certo un procedimento rapido, pertanto è necessaria pazienza e molta cura. Realtà come scarafaggio.it basano il proprio operato su principi etici ben improntati: prezzi in linea con il mercato, supporto dell’utente anche in fase post acquisto e tutoraggio costante dei risultati dell’intervento.

 

La disinfestazione di scarafaggi consiste solitamente nell’impiego di un gel insetticida da collocare all’interno di edifici pubblici o privati. Questo procedimento deve avvenire utilizzando prodotti di qualità e in quantità consistenti, tutte attenzioni che devono essere controllate da un occhio esperto, evitando di ricorrere a rimedi da autodidatta. Solitamente prima di una disinfestazione le aziende specializzate valutano con cura le caratteristiche dell’ambiente da trattare, ponendo attenzione ai punti critici e studiando bene il tipo di scarafaggi infestanti. Il sopralluogo preliminare quindi ha la funzione di carpire qual è la procedura mirata ed i prodotti più indicati per risolvere la problematica in corso. Il costo di una disinfestazione varia a seconda di tantissimi fattori: tipologia di ambiente da trattare, estensione della sua superficie, gravità d’infestazione e tempo di esecuzione dell’intervento.

 

Le malattie trasmesse dagli scarafaggi

 

Se presenti in cucina, vicino ad ambienti in cui si manovrano alimenti o dove si è soliti mangiare, gli scarafaggi possono contaminare con facilità l’uomo, portandolo a soffrire di numerose malattie, come ad esempio:

  • Salmonellosi, batterio che causa sintomi simili all’intossicazione alimentare. La salmonella può rimanere nel sistema digestivo dello scarafaggio addirittura per mesi, per poi entrare a contatto con l’aria attraverso rigurgiti e feci.
  • Febbre tifoide, una malattia molto contagiosa, spesso accompagnata da episodi di dolori muscolari, diarrea e mal di stomaco.
  • Lebbra, a causa del bacillo Mycobacterium leprae, può portare alla deformazione della pelle, dei nervi e addirittura degli occhi.
  • Dissenteria, la patologia più diffusa in questi casi, che può essere bacillare, conosciuta anche come shigellosi o amebica.
  • Campilobatteriosi, un’infezione batterica comune nell’uomo, specialmente in coloro che entrano in contatto con le blatte americane.
  • Listeriosi, che colpisce prettamente gli individui con sistema immunitario indebolito, donne incinte, anziani e neonati.
  • Escherichia Coli, causa di gravi intossicazioni alimentari e che spesso si manifesta tramite febbre, brividi e nausea.
  • Asma, in quanto l’allergia agli scarafaggi è famosa e riscontrabile negli umani sin dal 1943. Oltre all’asma i pazienti allergici possono sviluppare anche reazioni cutanee.

 

È possibile affermare con certezza quindi che i disagi causati dagli scarafaggi non sono di poco conto. La notizia positiva però è che possono essere prevenuti e curati con facilità, purché si richieda l’aiuto di ditte specializzate.

 

 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi