Se sei relativamente un neofita del trading, e non sei dunque un grandissimo esperto, la cosa più semplice che potresti fare per avvicinarti con consapevolezza a questo mondo è quella di iniziare a leggere i grafici.

I grafici più elementari sono quelli a barre e linee che, peraltro, anche se sei un trader esperto, siamo certi che conserveranno un posto speciale nella tua vita quotidiana da analista: questi grafici sono semplicemente indispensabili!

I grafici sono infatti l’espressione grafica del comportamento di un mercato finanziario in un periodo di tempo. Sappi che ogni mercato ha quattro diversi punti di negoziazione in un giorno. E, dunque, che nei grafici troverai prezzo di apertura, prezzo di chiusura, prezzo massimo del giorno, e prezzo minimo del giorno.

Il prezzo di apertura è il prezzo della prima compravendita del giorno. I singoli trader tendono a piazzare ordini quando il mercato si apre, in reazione alla chiusura del giorno precedente. Questo prezzo si baserà normalmente su decisioni emotive e potrebbe ben indicare come la prima metà – o l’intera giornata di trading – andrà a gonfie vele.

Il prezzo di chiusura è l’ultima operazione della giornata. In genere sono gli investitori istituzionali che inseriscono ordini verso la chiusura della giornata. A differenza del prezzo di apertura, il prezzo di chiusura sarà normalmente rappresentativo dei decisioni fatti dalla ragione e dalla ricerca.

Il minimo e il massimo del giorno sono abbastanza autoesplicativi. La differenza tra il massimo e il minimo in classifica è chiamato range. C’è poi una quinta variabile visualizzata su un grafico, che è tipicamente il volume, specificando il numero di azioni, lotti o contratti scambiati durante il periodo di tempo tra l’apertura del mercato e la chiusura.

Il solo fatto di guardare questi cinque punti sui grafici non sarà sufficiente per pianificare gli scambi futuri. È necessario guardarli per una serie di periodi di tempo al fine di valutare le tendenze del mercato. I day trader utilizzano i grafici di trading per osservare i mercati che negoziano e decidere quando effettuare le loro operazioni. Ci sono diversi tipi di grafici di trading, ma tutti mostrano essenzialmente le stesse informazioni di trading, come i prezzi passati e attuali.