mente umanaNel mondo del web sono numerosissime le innovazioni che ci sono state negli ultimi anni, anche in settori che non ci saremmo mai aspettati. E’ questo il caso della consulenza psicologica online, che non è altro che la possibilità di avere un contatto con un professionista, anche stando in due luoghi diversi. Questo è possibile grazie a programmi come Skype, che permettono di comunicare visivamente anche a distanza, in maniera chiara e diretta. Ogni individuo infatti che volesse avere un colloquio privato con uno psicologo, può farlo tramite questa opzione, nel caso non si sentisse ancora pronto per un incontro diretto o fosse impossibilitato a muoversi dal luogo in cui risiede.

Come si svolge una consulenza psicologica?

All’interno di queste consulenze il paziente avrà la possibilità di avere una conversazione assolutamente privata con un professionista del settore, all’interno della quale potrà esporre le proprie problematiche e le proprie dinamiche quotidiane che lo affliggono. Questo strumento è consigliato anche a chi non soffre di particolari problematiche ma che comunque ha interesse ad ascoltare un punto di vista esterno di un esperto del settore, in maniera più veloce e versatile e spendendo decisamente meno di un incontro privato diretto.

Per prenotare la consulenza l’utente dovrà contattare il professionista tramite telefono o email, per accordarsi sul giorno dell’incontro chat, una volta confermato l’appuntamento basterà compilare un rapido questionario e firmare un documento fornito dallo stesso psicologo, ed inviare il tutto per email o fax. La possibilità di avere un colloquio di questa tipologia può portare numerosi vantaggi all’individuo:
• Può rappresentare la possibilità di ricevere un supporto immediato, anche in casi di urgenza;
• Risulta economicamente meno gravoso rispetto ad un incontro convenzionale e si ha anche la possibilità di risparmiare tempo effettuando gli incontri direttamente da casa;
• Può rappresentare un primo step per comprendere al meglio le modalità di svolgimento di una pratica del genere;
• Risulta un servizio sempre aperto e a disposizione dell’utente;
• Può essere usato come approccio iniziale per farsi un idea sulla situazione personale che si sta vivendo e valutare se sia il caso o meno di recarsi verso uno specialista in un incontro diretto;
• Affrontare tali incontri tramite un pc, in maniera virtuale, può sensibilmente diminuire le resistenze degli utenti.

Alla fine della seduta o del numero di sedute stabilite con il dottore, quest’ultimo potrà consigliare al paziente il percorso che secondo lui è più idoneo seguire, potranno continuare le sedute esclusivamente virtuali tramite chat, oppure potrebbe essere consigliato il contatto diretto con uno psicologo presso una sede indicata, queste opzioni sono decise in base a ciascun caso. Ma in linea di massima rimane un servizio del qualeogni utente può usufruire anche se non si vivono situazioni particolarmente complicate, anche semplicemente per avere la possibilità di parlare con un esperto e valutare consigli e opinioni da un punto di vista esterno e professionale.