HandbrakeSe avete mai desiderato convertire un file video, ma non eravate sicuri di quale software usare, pla soluzione è semplice: Handbrake. Oggi vi mostreremo come usare questa popolare applicazione per convertire file video in diversi formati.

Come indicato sul sito Applicazionigratis.it, Ci sono un sacco di applicazioni che promettono di convertire i file video, e si pubblicizzano come gratuiti e con un’interfaccia appariscente, ma come siamo ben consapevoli, la maggior parte di questi programmi fanno semplicemente schifo. Inoltre, spesso vengono incluse barre degli strumenti indesiderate o addirittura malware, così quello che era iniziato come un innocente tentativo di convertire un semplice video si trasforma in una visita al più vicino negozio di informatica per avere un po’ di supporto tecnico per riportare in forma il proprio computer.

Handbrake è in circolazione da oltre dieci anni e rimane una delle migliori applicazioni per la transcodifica dei file video da un formato a un altro. Handbrake è open source e completamente privo di qualsiasi sorpresa; si ottiene solo ciò che si scarica e nient’altro. Infine, è disponibile per Windows, Mac e Ubuntu con interfaccia grafica o come uno strumento da riga di comando.

In questo articolo useremo la versione con GUI di Windows.

Lungo la riga superiore vi sono sei pulsanti tramite cui è possibile utilizzare le funzioni essenziali, come l’apertura di un file, l’aggiungendo di un lavoro alla coda e un semplice pulsante “Start”.

Sotto questi pulsanti ci sono le caratteristiche di origine e di destinazione. Destination, naturalmente, consente di scegliere dove viene salvato il file convertito e come si dovrà chiamare. Source consente invece di visualizzare le informazioni di base sui file di origine e i menu che permettono di convertire i propri file secondo capitoli, tempo (secondi) o frame.

Infine, ci sono le impostazioni Output. C’è un sacco di roba qui. È possibile regolare la qualità audio e video, aggiungere sottotitoli e molto altro ancora.

Non ci preoccuperemo di questi, ma mostreremo il modo più semplice per convertire file video da un formato a un altro.

In questo esempio, il formato del nostro file di origine è .MKV o Matroska. Questo tipo di file è molto popolare quando si parla di anime e film stranieri perché permette di essere distribuito con incluse funzioni extra come sottotitoli e lingue multiple. Detto questo, i file .MKV possono essere riprodotti perfettamente in player come VLC, ma spesso vi sono difficoltà con altri lettori come Windows Media Player e Chrome.

Quindi, vogliamo convertire il file .MKV in formato MP4, che garantisce maggiore compatibilità. La prima cosa da che fare quindi è selezionare il video di origine. Cliccare sul pulsante “Source” e scegliere “Open File” nel menu a discesa per localizzare il file in questione.

Per questa operazione, non faremo alcuna regolazione nelle impostazioni di Output. Questa è una conversione diretta da .MKV a .MP4, quindi lasciamo l’impostazione come è. L’unica altra cosa da fare è dire ad Handbrake dove mettere il nostro nuovo file e come chiamarlo.

Cliccare su “Browse” nella sezione Destination e scegliere una posizione per il file convertito dandogli anche un nome adatto. Infine, fare clic su “Save“.

In base alla velocità del computer e alla dimensione del file, questa operazione potrebbe richiedere alcuni minuti o alcune ore. Si possono notare i progressi di Handbrake nella parte inferiore della finestra dell’applicazione, come la percentuale di completamento e il tempo restante (stimato).

Handbrake è facile da usare, senza rischi e permette di ottenere risultati molto apprezzabili anche utilizzando semplicemente le impostazioni predefinite. Inutile dire, consigliamo di utilizzarlo, anziché rischiare di installare un terribile software sul vostro sistema.