Come riconoscere la presenza dei topi di fogna e liberarsene in tempo

Distinzione fondamentale

Prima di proseguire, però, sarebbe opportuno rendere chiara una distinzione tra specie. Esistono, difatti, tre tipologie differenti di ratti e topi. Parliamo in linea di massima di topolini come il “Mus Domesticus”, noto anche come topo domestico; il ratto grigio, “Rattus norvegicus “ed infine il ratto nero, “rattus rattus”. Tra quelli appena nominati, sicuramente il topo domestico è quello più innocuo e anche quello che ha un aspetto meno ripugnante, anche perché ha dimensioni molto contenute. I ratti, invece, possono arrivare a raggiungere dimensioni molto rilevanti.

Topo di fogna

Difatti, in città, può essere più elevato il rischio di imbattersi in ratti grigi, che vengono comunemente chiamati “topi di fogna”. Questi animali possono rivelarsi anche molto pericolosi, non solo perché portano malattie, ma perché in casi (anche se non molto comuni) possono persino attaccare l’uomo. Proprio il morso di un topo come questo, può arrecare danni anche molto importanti, in quanto possono essere trasmette malattie pericolose. Se si venisse morsi da un topo di fogna, è importante recarsi immediatamente presso un ospedale, meglio che specializzato in malattie infettive. Sarà poi il medico che vi prenderà in cura che potrà decidere sul da farsi.

Proprio per evitare problemi di questo tipo, sicuramente una delle soluzioni più consone sarebbe quella di affidarsi ad un professionista del settore delle disinfestazioni. Esistono dei rimedi molto efficaci e delle protezioni che vengono utilizzate per garantire la sicurezza di una abitazione.

Se abbiamo già constatato la presenza di topi di fogna nella nostra abitazione o nei pressi di essa, allora lasciate stare i rimedi fai da te che spesso e volentieri non portano alcun beneficio, ma affidatevi ad un professionista.

Accorgersi della presenza di topi di fogna

Non crediate che sia così facile accorgersi della presenza di topi di fogna in casa o nei pressi dell’abitazione. Questo perché si tratta di animali molto furbi e molto veloci, che difficilmente si lasciano scorgere. La maggior parte delle volte ci si accorge della loro presenza da alcuni segnali che lasciano: escrementi o mobili o carta rosicchiati, per esempio, possono essere dei campanelli d’allarme.

Gli escrementi sono molto più grandi rispetto a quelli lasciati da topolini comuni. Da notare come questo tipo di animale prediliga un luogo umido e tendenzialmente buio. Qui possono realizzare il nido e proliferare. Magazzini, cantine e garage sono posti che possono essere colpiti. Ciò non significa che possiamo persino imbatterci in un esemplare dal vivo: in particolar modo ciò potrebbe succedere di notte.

Una volta avuta la certezza che c’è un’infestazione di topi di fogna, allora bisogna attivarsi immediatamente avvertendo un esperto del settore. Anche la presenza di un solo esemplare può essere indicativa, ecco perché non bisogna perdere tempo prezioso.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi