Sono tante le persone che sognano un dimagrimento rapido e senza stress, che si verifichi in pochi giorni e in modo del tutto “naturale” ed armonico. Purtroppo però le diete eccessivamente restrittive, quelle che comportano l’obbligo a mangiare minimi quantitativi di cibo, possono portare con sé esiti del tutto nocivi per l’organismo. Certo, molto dipende da alcuni fattori, tra cui il quantitativo di peso che si deve perdere e il concetto che si ha di “poco tempo”. Una persona obesa, con varie decine di chilogrammi in eccesso, non dovrebbe perdere più di 1 kg a settimana; chi invece deve perdere solo quei 2-3 chiletti accumulati sotto le feste, o in una fase di inattività, può approfittare di diete lampo efficacissime e di durata minima.

La dieta per la persona obesa

Le persone obese necessitano di perdere peso per migliorare la loro salute. Sono infatti diversi i fattori su cui il peso in eccesso incide, soprattutto quando questo peso è molto elevato. In questi casi non si dovrebbe comunque perdere peso in modo indiscriminato, quanto piuttosto diminuire la massa grassa, la quantità di adipe che si è accumulato nel tempo sia nella zona sottocutanea, sia attorno agli organi. In una situazione di obesità si hanno maggiori probabilità che alcuni valori aumentino in modo indiscriminato, come ad esempio la glicemia, la quantità di grassi nel sangue e la pressione sanguigna. La perdita di massa grassa, e il conseguente dimagrimento, portano alla rapida normalizzazione di questi parametri. L’importante è che tale dimagrimento avvenga in modo graduale, cosa che permette anche di attivarsi per uno stile di vita più salubre. Una perdita di peso repentina in una persona obesa può portare ad una carenza di vitamine e Sali minerali nell’organismo; lo stress è eccessivo e può causare stati psicologici autodistruttivi o nei quali l’autostima non ottiene i corretti stimoli; il dimagrimento eccessivo e molto rapido può causare la perdita sia della massa grassa, sia della massa magra, quindi dei muscoli.

Cosa si intende per velocemente

Il dimagrimento eccessivamente rapido è quello che porta alla perdita di più del 10% del peso corporeo in tempi inferiori ai 5-7 giorni. In una persona obesa stiamo parlando di una perdita di peso eccessiva, che necessariamente è causata da un’alimentazione totalmente sbilanciata e con minime quantità caloriche, oltre che ad una massiccia perdita di massa magra. Le diete che operano in questo modo portano spesso ad un riaccumulo del peso perso nel momento stesso in cui si interrompe il regime alimentare altamente restrittivo, innescando il ben noto effetto yo-yo. Una dieta equilibrata può comunque innescare un rapido dimagrimento, inteso come perdita di massa grassa. Se vuoi qui puoi leggere tutti i consigli per dimagrire velocemente. Spesso la sola dieta non porta ai successi desiderati, conviene associarla all’attività fisica e ad altre buone abitudini, come il consumo di frutta e verdura fresca, il bere una corretta quantità di acqua ogni giorno e evitare il cibo spazzatura. Dimagrire in fretta può non significare perdere peso, in quanto la muscolatura pesa più del grasso.