petizione-activism (1)Alcuni giorni fa è stato reso noto che la Guardia di Finanza ha scoperto una truffa fiscale milionaria ai danni dello Stato, perpetuata dalla società francese Smartbox. Tale società opera nella distribuzione dei famosi cofanetti regalo, confezioni acquistabili nella grande distribuzione che permettono di fruire di viaggi, percorsi avventura, esperienze eno gastronomiche e chi più ne ha più ne metta. L’azienda avrebbe quindi evaso il fisco per un ammontare di 105 milioni di euro, una cifra che mette i brividi solo a pronunciarla.

Dopo alcuni giorni in cui la notizia è stata diffusa da alcune testate on line, essa sembra essere caduta nell’oblio, con le conseguenze che noi tutti possiamo immaginare. Le domande che sorgono spontanee sono essenzialmente due: questi soldi saranno recuperati? L’azienda potrà ancora lavorare indisturbata in Italia? Le domande sono lecite ed intelligenti, in quanto la cifra sottratta deve essere assolutamente recuperata perché lo Stato italiano acquisti credibilità agli occhi della popolazione. Tale cifra può, inoltre, essere impiegata per dare vita ad una distribuzione più equa delle risorse e quindi ad una tassazione minore nei confronti dei cittadini comuni e delle piccole e medie imprese, spesso strozzate da tassazioni incredibilmente alte.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo argomento, il portale activism.org ha indetto una petizione che si occupa di denunciare il fatto e di chiedere maggiore chiarezza agli organi preposti al controllo, ovvero al Presidente del Consiglio, al Ministero dell’Economia e all’Agenzia delle Entrate. Servono 100.000 firme perché la petizione possa essere presentata e possa avere successo.

Può, quindi, una petizione cambiare il volto dell’Italia? Certamente no, ma può dare una mano notevole nella sensibilizzazione dei cittadini e degli organi politici. Una petizione può far conoscere fatti disarmanti, spesso tenuti nascosti e può agire come un potente apripista per la denuncia di casi simili alle vicende Smartbox. Se anche tu sposi questi ideali e trovi vergognoso il caso Smartbox, ti invitiamo a firmare la petizione, visitando il link: 

http://www.activism.com/80251-Vogliamo-che-lAgenzia-delle-Entrate-indaghi-su-Smartbox-e-dia-seguito-allazione-della-Guardia-di-Finanza.