spa-alimentazioneQuante volte abbiamo prenotato in una Spa con un solo obiettivo: rilassarci e farci massaggiare per distendere i nervi. Tuttavia, la settimana dedicata al benessere non comprendeva certo anche una dieta adeguata. Oggi, invece, i centri benessere all’avanguardia portano avanti un progetto molto importante e significativo. Vediamolo insieme!

Ad Ischia, ad esempio, si può soggiornare in una Spa, imparando a mangiare in modo sano e naturale. Il progetto in questione si chiama Alimentazione&Benessere, e prevede una settimana dedicata al relax fisico e mentale, ma anche allo “studio” pratico dell’alimentazione.

Siamo nella Spa dell’Albergo della Regina Isabella, e il progetto che stanno portando avanti promette di ripristinare l’equilibrio psicofisico in 7 giorni, seguendo un piano alimentare mirato ma sempre molto gustoso. Ebbene si, alla base di tutto c’è la volontà di far comprendere che mettersi a dieta, oppure imparare a mangiare in modo corretto, non significa necessariamente eliminare le pietanze più gustose!

Inoltre, durante il soggiorno, è possibile partecipare alle lezioni di cucina tenute proprio dagli chef della Spa, i quali vi insegneranno a cucinare leggero, ma con gusto. Non a caso, sul menù giornaliero, potreste trovare accanto ad ogni pietanza le calorie assunte per quella portata. Una novità da tenere bene in considerazione!

Tuttavia, la Spa di Ischia non è l’unica ad aver sposato questo progetto: sul Lago di Garda, infatti, è possibile seguire la dieta Tao che ti permetterà in una settimana di riequilibrare la tua energia, dimagrendo. Il programma portato avanti dal centro prevede un menù ricco di carboidrati e proteine, ma assolutamente povero di grassi.

Di fatto lo Yin e lo Yan (ovvero le energie opposte) si trovano anche nel cibo: la prima nel formaggio, nella frutta e verdura. Lo Yan, invece, si trova nella carne e nelle spezie. Mantenere in equilibrio le due energie è la missione del Centro. Inoltre, si può anche abbinare l’agopuntura: quest’ultima, aiuta a perdere peso, in quanto agisce direttamente sui punti che regolano la digestione.

La vacanza del futuro, insomma, è rilassante, rigenerante e…attenta all’alimentazione quotidiana!