L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha annunciato di aver alzato l’outlook sulla compagnia Telecom Italia a positivo. La conferma è arrivata in un recente comunicato nel quale si evince come la S&P Global Ratings abbia scelto di alzare l’outlook di Telecom Italia a positivo, determinando tale valutazione sulla base dell’avvenuto miglioramento della performance operativa e grazie, contemporaneamente alla generazione di un flusso di cassa degno di nota.

Nello stesso comunicato stampa si legge inoltre come l’agenzia si attenda ora un calo degli investimenti nel corso dell’esercizio 2018 e come abbia sostenuto che quelli effettuati o in programma nella rete fissa e nella rete mobile, dovrebbero permettere al gruppo guidato dall’amministratore delegato Flavio Cattaneo di godere di un buon posizionamento in vista di un incremento della concorrenza nel mercato italiano: la competizione, già su livelli medio elevati nel comparto tricolore, è infatti stimata crescere ulteriormente nel corso dei prossimi anni, sia con l’ingresso di nuovi operatori, sia con la diversificazione di offerte che dovrebbero permettere di rendere più aspra la concorrenza tra gli operatori esistenti. Non si escludono inoltre operazioni straordinarie in grado di creare nuove compagini dall’aggregazione di vari player attualmente presenti.

Come conseguenza di quanto sopra, l’agenzia di rating S&P stima un miglioramento dei livelli di leva, dei margini operativi e della generazione di cassa nel triennio 2017-19. Se Telecom dovesse essere in grado di portare a compimento i piani che sono stati precedente previsti dal top management societario, l’agenzia ha già preannunciato che avanzerà il miglioramento del rating di un notch; attualmente il giudizio è BB+.