Sono positive le previsioni per lo sviluppo di ShowroomPrivé, che punta ora a numeri di raddoppio, per quanto concerne i ricavi, entro il 2020. La piattaforma francese di flash sales ha peraltro già ha chiuso il terzo trimestre del 2017 con un aumento delle vendite del 28,2 per cento a quota 134 milioni di euro, con un risultato che fa alzare le stime per il 2017 a 690 milioni di euro, con un incremento del 28% rispetto al 2016, quando i ricavi si erano fermati a quota 540 milioni.

Più in là con le previsioni, il gruppo prevede entro il 2020 di poter raggiungere e superare il miliardo di euro di giro d’affari, come già annunciato l’anno scorso.

Sul fronte delle determinanti di così buoni risultati, emerge che a sostenere la crescita della piattaforma sono stati innanzitutto i buoni risultati della nuova partnership con Conforama, la nota catena di negozi di arredi e servizi per la casa da 3,5 miliardi di euro di ricavi nel 2016. Entrata nel capitale di Showroomprivé con una quota del 17% a luglio, Conforama ha messo a disposizione per i clienti dell’e-store un servizio di click and collect (ordinare online, ritirare in negozio), che al momento non è però ancora disponibile in Italia (lo è solo in 11 negozi in Francia).

Tra le altre determinanti, molto positivo è l’andamento dei prodotti beauty, che a partire dal mese di marzo si sono potuti avvantaggiare dell’inglobamento in ShowroomPrivé di Beauté Privée, il primo e-store di beauty flash sales in Francia. Geograficamente, bene anche le vendite in Italia, che è diventato il secondo mercato dopo quello francese in virtù della piena integrazione di Saldi Privati, che il gruppo francese ha rilevato da Banzai lo scorso anno.

Infine, si noti come crescono altresì i clienti ShowroomPrivé, 1,4 milioni nel terzo trimestre del 2017, in aumento del 16% rispetto a quanto era stato registrato nello stesso periodo del 2016.