gonfiori addominaliE’ possibile sgonfiarsi in modo rapido, e veloce? In realtà si: vi basterà seguire questi piccoli trucchi per tornare in forma rapidamente, e senza sforzo. Diciamoci la verità: l’alimentazione sregolata (soprattutto se avviene poco prima del ciclo) ci porta ad ingerire qualsiasi cosa, e ad avere conseguenze nefaste per il corpo: gonfiori addominali e cattivo umore da gestire diventano, purtroppo, una routine.

Ovviamente, si si è normopeso questo gonfiore addominale è solo temporaneo, e può essere attribuito ad un accumulo di tossine, liquidi e scorie. Questi, nell’insieme, allargano il girovita e ci fanno sentire gonfie come un palloncino.

Se, invece, abbiamo le cosiddette “maniglie dell’amore“, allora dobbiamo iniziare a fare i conti con la nostra alimentazione: probabilmente, non c’è sufficiente equilibrio tra i carboidrati assunti e tutto il resto. E a questo proposito scatta la sfida. E’ possibile sgonfiarsi in un solo giorno?

La prima idea che ci viene in mente, forse, riguarda il digiuno totale: una giornata senza mangiare può permetterci di tornare in forma, ma a condizioni sbagliate e soprattutto solo temporanee. Il giorno seguente, infatti, ricominceremmo a mangiare come prima, e senza fermarci mai!

Vediamo, allora, quali sono i consigli “giusti”: prima di tutto, durante la giornata dedicata a te stessa, ricordati di bere almeno due litri di acqu. In questo modo aiuterai i reni a svolgere più facilmente la loro funzione disintossicante.

Se vuoi aggiungere maggiori effetti diuretici, allora ti  consigliamo di sciogliere all’interno di una bottiglia da un litro qualche cucchiaio dei “composti” che trovi in farmacia. Si tratta, di fatto, di erbe drenanti che aiutano in modo naturale il tuo corpo. Essi sono: betulla, tarassaco, finocchio, uva ursina,…

Durante la giornata dedicata allo sgonfiamento del tuo corpo, aumenta le proteine ad alto potere saziante: via libera, quindi, a carne bianca o a pesce. Nessun limite, invece, per le verdure cotte o crude. Ovviamente, dovrai ridurre i carboidrati semplici e ad alto valore glicemico: stop agli zuccheri, alle farine raffionate e alle merendine.Hai fame a metà mattina o pomeriggio? Concediti degli spuntini light e sgonfianti: via libera, quindi, ai frutti bruciagrassi (come ananas o pompelmo) o a quelli dagli effetti diuretici (come la mela) o lievemente lassativi (come il kiwi).