pjanicRudi Garcia nelle scorse settimane ha prolungato il contratto con la Roma fino al 2018, per un ingaggio di 2,5 milioni di euro netti a stagione. Un prolungamento che non solo vuole essere il giusto premio per una stagione trionfale alla guida dei giallorossi, ma un segno tangibile che qualcosa di importante e duraturo si desidera costruire insieme.

Quest’anno la Roma avrà la Champions League, dopo anni di purgatorio, e tutto l’ambiente giallorosso è carico al massimo per questa nuova avventura, a partire dall’irriducibile e sempre amatissimo capitano, Francesco Totti.

In questi giorni più volte il direttore sportivo dei giallorossi, Sabatini, ha sottolineato l’importanza di disporre il prossimo anno di una rosa competitiva e soprattutto formata da validi ricambi, per non trovarsi, ad esempio, come lo scorso anno in difficoltà, a seguito del grave infortunio di cui è stato vittima il forte olandese Strootman.

Quest’anno la Roma sarà impegnata su tre fronti e per fare bene bisogna essere competitivi. Ecco perché la conferma di Garcia, ed in precedenza del bosniaco Pjanic, sono i segni che la Roma il prossimo anno vuole fare sul serio, con l’obiettivo di portare qualche trofeo nella propria bacheca  (per tutti gli aggiornamenti sul calciomercato estivo visita questo sito)

È arrivato nelle scorse settimane anche il rinnovo di Castan, cercato da diversi club europei negli ultimi mesi.

Sono tanti i nomi nuovi che si fanno negli ultimi giorni, nomi importanti come ad esempio Iturbe del Verona, cercato anche dal Real Madrid di Ancelotti e dal Milan. Un acquisto su cui la Roma sembra puntare molto per dare il prossimo anno più vivacità al reparto offensivo. Ma siamo ancora all’inizio. I tifosi ci credono, e sperano nella nascita di un nuovo entusiasmante ciclo a tinte giallorosse.