risparmiare casaIn tempi di crisi ci si inventa qualsiasi cosa pur di risparmiare un pochino. Ecco perchè si riscoprono, all’improvviso, i vecchi rimedi della nonna, e le antiche tradizioni. Fare la pasta, le conserve in casa e persino il pane, sono tornati di moda. Merito solo dei programmi di cucina, oppure anche della volontà mdi imparare dalle proprie nonne?

In realtà, non esiste una vera  apropria risposta. Tuttavia, molte donne sono tornate alle antiche tradizioni, e preferiscono farsi il pane da sole, oppure la pasta. Risparmiando in modo notevole. Già, perchè dobbiamo considerare che un kg di pane è arrivato a costare 3 euro circa. Utilizzando un kg di farina, potremmo ricavarne ben 2 kg di pane, e alla modica cifra di poco più di un euro.

Tuttavia, non è così semplice fare il pane: prima di tutto, infatti, è necessario avere in casa il lievito madre. Per chi non sapesse dove recuperarlo, c’è sempre la possibilità di farsene dare un po’ gratuitamente utilizzando il blog pastamadre.blogspot.it: al suo interno, infatti, possiamo trovare una piantina aggiornata degli “spacciatori di lievito madre”.

Anche fare la pasta in casa è tornato di moda: la domenica mattina, molte donne abbandonando i tacchi a spillo e spengono il cellulare, per dedicarsi completamente alla propria famiglia. Ecco, quindi, che sfornano pasta al forno caserecce, tagliolini, ravioli o tagliatelle fatte in casa.

La moda ha colpito anche gli appassionati di conserve e marmellate fatte in casa. Insomma, pur di risparmiare si trova il tempo anche di cucinare. Per la gioia dei grandi, ma anche per la curiosità dei più piccoli!