denaro-fondo-perdutoUn prestito a fondo perduto è un finanziamento che non necessita di essere restituito. Questo tipo di proposta viene portata avanti in genere dallo Stato Italiano e dalla Comunità Europea; esistono però anche prestiti a fondo perduto di tipo locale, distribuiti tramite concorsi da parte delle Regioni o anche dai comuni.

Chi può ottenere un prestito a fondo perduto

La stragrande maggioranza dei prestiti a fondo perduto sono devoluti a particolari categorie di persone, per facilitare loro l’ingresso nel mondo dell’imprenditoria. Si tratta quindi di prestiti concessi solo ad imprese costituiti per la maggior parte da donne, da giovani, da abitanti in una zona particolarmente depressa d’Italia, o dove c’è stata da poco una calamità naturale. Questo tipo di prestiti sono quindi richiedibili solo dalle persone facenti parte delle categorie chiaramente descritte in ogni singola situazione. Per ottenere dei prestiti regionali, statali o europei è necessario essere cittadini della zona in questione: un cittadino residente in Lombardia non può chiedere un prestito alla Regione Lazio, a meno di non volersi trasferire per aprire un’attività in quella data regione. Esistono comunque anche molti prestiti rivolti alle piccole e medie imprese, indipendentemente dal sesso o dall’età dei soci titolari; in questo caso però ogni singolo finanziamento ha specifiche limitazioni, che di solito riguardano l’ambito di azione delle aziende cui sono rivolti. Si possono quindi trovare finanziamenti per le start up, per le aziende che operano nell’ambito turistico e così via.

Come chiedere un prestito a fondo perduto

Prima di preoccuparsi di come si può ottenere un prestito da un ente pubblico conviene valutare quale sia il finanziamento più interessante. Infatti ogni singola proposta può avere particolari limitazioni; ad esempio alcuni prestiti sono concessi solo come rimborsi di investimenti già effettuati, altri sono garantiti solo per il miglioramento della struttura in cui si trova l’azienda, e così via. In questa scelta ci viene in aiuto internet: sul sito delle singole Regioni, degli organi dello Stato preposti a queste attività o della Comunità Europea si trovano facilmente informazioni riguardo ai finanziamenti disponibili. Sul sito http://www.migliorefinanza.com/2016/06/30/prestiti-fondo-perduto/ sono disponibili numerosi informazioni a riguardo. Una volta trovato il prestito più adatto, o i finanziamenti più interessanti, occorre verificare caso per caso quali siano i documenti da presentare per effettuare la richiesta. In alcuni casi si tratta semplicemente di consegnare un modulo con i propri dati e le motivazioni della richiesta, in altri casi è necessario presentare un vero e proprio business plan.