denaroLe persone che, per qualsiasi motivo, non riescono a pagare i loro debiti, in Italia vengono iscritte nel registro dei Cattivi Pagatori. Questo data base mantiene registrate per 10 anni tutti coloro che hanno avuto problemi con i pagamenti.

Cosa comporta

Una volta iscritti al registro dei cattivi pagatori può avvenire che il giudice disponga il pignoramento dei beni di possesso del soggetto; anche se ciò non avviene l’iscrizione al registro comporta una serie di disagi, tra cui la quasi totale impossibilità di poter accedere al credito. Infatti ogni volta che si richiede un prestito gli istituti di credito verificano la presenza del cliente all’interno del registro. Il cattivo pagatore quindi non potrà accendere un mutuo, ma in molti casi neppure aprire un conto corrente.

Prestiti per cattivi pagatori

Nonostante, in linea generale, i cattivi pagatori abbiano molti problemi nel poter avere un finanziamento, di qualsivoglia entità, alcune banche garantiscono anche a loro la possibilità di ricevere dei prestiti. Generalmente questo avviene tramite la cessione del quinto dello stipendio. In sostanza l’istituto di credito concede il finanziamento, ma solo a patto di ricevere come pagamento delle rate un quanto dello stipendio del cliente. In questo modo si ha la certezza che le rate siano saldate, in quanto saranno prelevate direttamente dallo stipendio, senza passare prima per le amni del debitore. Per poter usufruire di questo trattamento è però necessario avere un lavoro, possibilmente a tempo indeterminato, altrimenti è chiaro che non può sussistere la cessione del quinto.

Altri metodi

Chi non possiede un lavoro, o una pensione, può cercare di ottenere un prestito cambializzato. In questo caso sottoscriverà una cambiale per ogni singola rata mensile da pagare; nel caso in cui le rate non siano pagate la banca potrà subito pignorare i beni del cliente cattivo pagatore. Visto che, in genere, chi è iscritto al registro dei Cattivi Pagatori non può dare in alcun modo la certezza di ripagare i suoi creditori, di solito i prestiti per queste persone tendono a godere di tassi di interesse molto elevati. Trovate ulteriori informazioni su prestitiefinanziarie.it/

Casi particolari

Può capitare di essere iscritti nel registro dei Cattivi Pagatori per motivi che non dipendono dalla nostra volontà. Infatti è capitato ad alcune persone di subire il furto dell’identità o truffe con sottrazione di carte di credito o altri dispositivi per il pagamento elettronico. In questo casi è necessario farsi valere presso le forze dell’ordine, in modo da far cancellare il proprio nome dal Registro.