tradingRiguardo al funzionamento delle opzioni binarie sussiste ancor oggi una diffusa disinformazione, probabilmente figlia della confusione che spesso ruota intorno a questo innovativo e sempre più apprezzato sistema di investimento: complici anche la scarsa diffusione di questo sistema in Italia e le origini ancora recenti di questo fenomeno, infatti sono molti i potenziali investitori che scelgono di non sfruttare le opzioni binarie non conoscendone adeguatamente la logica di funzionamento e la misura dei guadagni che queste potrebbero garantire loro.

Le opzioni binarie rappresentano una forma di investimento concettualmente abbastanza semplice e studiata secondo la logica di un rischio calcolato; la chance di farcela è una su due. Semplificando al massimo il principio che anima le opzioni binarie, si noterà infatti che questo genere di investimenti prevede due soli risultati possibili: nel primo caso la cifra investita produce un guadagno predeterminato e proporzionale alla somma sborsata, mentre nel secondo caso, qualora l’investimento non andasse a buon fine, si andrebbe incontro alla perdita di un capitale, stabilito a priori.

Sulla scorta dei principi appena enunciati, un investitore convinto che entro un termine prestabilito il valore di una moneta, di un materiale o di un qualsiasi mercato finanziario di riferimento possa essere superiore o inferiore rispetto ad un valore predeterminato, può scegliere di acquistare una o più opzioni binarie. Ipotizzando l’acquisto di 10 opzioni da 100 Euro, il ritorno potenziale sarà 200 Euro, e così via; a questo punto, se alla fine del periodo prestabilito dallo stesso investitore la sua intuizione dovesse essere confermata dall’andamento dei mercati, costui otterrebbe la cifra stabilita, mentre, al contrario, perderebbe solamente il capitale che ha scelto di investire.

In passato, la logica sulla quale si fonda il funzionamento delle opzioni binarie è stata oggetto di numerose critiche animate da un nutrito gruppo di detrattori che vedevano in questa particolare ed innovativa formula di investimento una sorta di raffinata forma di scommesse: in realtà, se per assurdo la suddetta tesi dovesse essere ammessa, si potrebbe giudicare allo stesso modo ogni forma di investimento commerciale o finanziario, compreso l’acquisto di azioni o di beni mobili o immobili da rivendere a scopo di lucro.

E’ innegabile che le Opzioni Binarie poggino su logiche non troppo dissimili da quelle che animano le scommesse, in quanto, in entrambi i casi, si investe un capitale nella speranza che si verifichi un evento in grado di confermare le previsioni compiute e di assicurare un guadagno all’investitore. Al contrario di quanto avviene però con le scommesse vere e proprie, il ritorno economico che può essere assicurato dalle Opzioni Binarie non è connesso alle altalenanti prestazioni di un atleta ma ai principi logici e decisamente più stabili che contraddistinguono il mercato finanziario dal classico azzardo.

Essendo dunque la conoscenza del mercato in cui si desidera investire il principio fondamentale sul quale si deve fondare l’intuito dell’investitore, la scelta di investire in opzioni binarie non può essere considerata una mera forma di scommessa, ma anzi un’avanzata formula di investimento, che permette di calcolare a monte i fattori di rischio e di assicurare un ritorno economico anche immediato, visto che il pay-off può essere fissato anche a pochi minuti dall’acquisto delle proprie opzioni.