higuainIl giorno del ritorno dei preliminari di Champions League è arrivato, e il Napoli è già a un bivio. O dentro o fuori, Athletic Bilbao permettendo. Allo stadio San Mamés di Bilbao, nella regione basca, gli uomini di Rafaél Benítez devono vincere necessariamente per passare il turno e approdare direttamente alla fase a gironi, previo sorteggio. All’andata il risultato si è bloccato sull’1-1, al termine di una gara in cui i partenopei hanno commesso piccoli ma decisivi errori, e che ha visto gli spagnoli non mollare mai. Ai gol di Iker Muniain e Higuaín – autore di una pregevole rete – dovranno rispondere i 22 chiamati in campo.

Secondo gli analisti di scommesse sulla Champions League di questa pagina web, i padroni di casa sono i favoriti: basta infatti un pareggio alla squadra di Ernesto Valverde per passare indenni il turno. “Ci sentiamo pronti per la sfida. Preparare queste partite è più semplice, i giocatori sono concentrati e ci pensano da mesi, bisognerà solo controllare la tensione. A Napoli nei primi minuti ci siamo trovati in difficoltà, domani inauguriamo San Mames per la prima volta con la capienza completa e sarebbe fantastico farlo con una qualificazione. La squadra deve riuscire a saper resistere alla pressione dei rivali, come è accaduto al San Paolo nella fase finale dello scontro. In un match ad eliminazione diretta è difficile che ci sia una sola squadra a dominare sempre, l’importante è non concedere troppe occasioni. .Il Napoli è una squadra paziente, non mi aspetto una squadra all’attacco sin dal primo minuto, sapranno gestire bene i minuti a loro disposizione. L’anno scorso non ci fu nessuno 0-0 al San Mames, è molto difficile vedere questo risultato sul nostro campo, per questo dovremo sviluppare il nostro calcio senza speculare sull’andata. Iturraspe al Napoli in caso di qualificazione? Non ci preoccupiamo, lo faremo solo in caso di sconfitta”. Queste le dichiarazioni dell’allenatore dei baschi durante la conferenza stampa prima della gara, che si disputerà in uno degli stadi d’Europa più “caldi”, dove il concetto di dodicesimo uomo in campo è ben radicato in una tifoseria appassionata, che sogna la Champions League da ben 15 anni. Anche Aritz Aduriz, attaccante dall’Athletic, ha parlato in vista del risultato dell’andata: “Il Napoli deve segnare, ma noi non possiamo speculare sul pareggio dell’andata. Cercheremo di andare a segno fin dai primi minuti perché sarebbe un errore pensare allo 0-0. In campo giocheremo undici contro undici e sarà bello giocare al San Mames, anche se non sarà determinante.”

Queste le probabili formazioni della partita. Nessuno cambiamento in casa del Bilbao, con il solito 4-2-3-1 con Aduriz unica punta. Discorso diverso per il Napoli, che non vedrà Britos titolare, al suo posto Ghoulam, per dare più spinta sulla fascia. Rimane irrisolto il ballottaggio Mertens-Insigne, con quest’ultimo autore di una gara incolore al San Paolo “aggravata” dai fischi del pubblico che lo hanno accompagnato al momento della sostituzione e frustrato dalla contestazione dei tifosi. Il tecnico spagnolo dovrà scegliere quello più determinante, in questo momento.

Atheltic Bilbao (4-2-3-1): Iraizoz; De Marcos, Gurpegi, Laporte, Balenziaga; Rico, Iturraspe; Susaeta, Benat, Muniain; Aduriz. All.: Valverde

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Jorginho, Inler; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All.: Benítez