modellismo aereiIl mondo dei droni è in continua evoluzione non tanto sotto il solo punto di vista dei regolamenti, quanto anche in termini di nuove tecnologie, di tecniche all’avanguardia e di accorgimenti inediti i quali contribuiscono a rendere questi apparecchi via via più sofisticati.

L’ultimo esempio in termini di modellismo droni ci viene fornito dalla DJI Innovations che ha da poco presentato DropSafe: si tratta di un sistema che, azionando un paracadute, permette al drone in volo di non schiantarsi al suolo in caso di emergenza. Il dispositivo ha un peso di soli 550 grammi ed è dotato di una batteria autonoma che permette all’apparecchio di poter funzionare anche qualora la batteria principale dovesse risultare difettosa; DropSafe può essere installato sui DJI S1000, S800 EVO e S800, mentre risulta essere compatibile con le schede DJI A2 e WooKong-M.

Per poter funzionare, questa tecnologia necessita di un volo che si spinga oltre i 6 metri di altezza. E come se non bastasse, permette all’utente di poter essere monitorata attraverso un accurato sistema a led multicolore.

Un altro straordinario esempio di modellismo droni entrato in scena da poche settimane a questa parte è dato da Walkera Devo F12e, un radiocomando per droni FPV che viene venduto in abbinamento con il drone TALI H500. Al suo seguito troviamo uno schermo LCD da 5 pollici ed un tecnologico sistema di telematria capace di controllare i dati in arrivo in tempo reale.

Insomma, le novità sotto il profilo del modellismo droni non mancano di certo. In Italia così come all’estero questo dei mezzi a pilotaggio remoto è un settore che sta facendo parlare di sé: l’interesse è in costante crescita presso ampie frange di pubblico. E’ anche vero che, in concomitanza con questo, sembra che i regolamenti in materia si stiano facendo piuttosto rigidi. Ma del resto, c’è forse un settore che funziona sul quale prima o poi lo Stato non ci metterà mano?