adslChi fa di internet un utilizzo regolare e costante nel tempo, magari anche per motivi di lavoro, trova spesso la necessità di misurare la velocità dell’adsl. Questo tipo di informazione non ha solo lo scopo di soddisfare la propria curiosità, ma è anche molto utile per una serie di motivazioni, prima fra tutte verificare la corrispondenza del servizio ricevuto alle promesse del gestore telefonico.

Le proposte dei gestori che operano in Italia

Le proposte commerciali dei fornitori della connessione a internet in Italia sono tutte molto interessanti, anche perché difficilmente le offerte comprendono una connessione con una velocità inferiore ai 7 MB. Se però l’accesso alla rete appare rallentato, è particolarmente interessante comprendere quale sia la velocità reale della nostra connessione; anche perché può capitare che il rallentamento sia dovuto ad un numero eccessivo di dispositivi connessi. La velocità di una connessione ad internet si misura grazie ad alcuni siti che permettono di effettuare un rapido test, che verifica sia la velocità di connessione in upload, sia quella in download, che spesso è ben più del doppio della precedente.

Ottenere informazioni affidabili

Purtroppo nell’arco della giornata non sempre la velocità della connessione a internet è uguale: un picco di utenti infatti può portare ad un rallentamento anche pesante, soprattutto in alcuni periodi della giornata. Per questo motivo per fare una misurazione corretta è necessario ripetere i test più volte, possibilmente in diversi momenti della giornata. In una quartiere residenziale è possibile che la connessione risulti particolarmente rallentata durante le ore serali, quando tutti tornano dal lavoro; in una zona della city invece è possibile che internet funzioni peggio negli orari d’ufficio. Si può anche preparare un grafico, per identificare i momenti in cui la nostra connessione funziona al meglio o quando invece appare maggiormente rallentata.

Il contratto

Prima di potersi lamentare presso il gestore per la connessione troppo lenta è importante verificare le condizioni presenti nel contratto di gestione. Questo perché tipicamente esiste una velocità minima garantita, che può essere di molto inferiore a quella dichiarata nella pubblicità del gestore stesso. Se nel nostro quartiere internet è molto lento, ma comunque ha una velocità che è pari o superiore alla minima garantita, non possiamo farci nulla, anche perché in questi casi spesso il problema è dovuto alle linee fisiche o alla presenza di un eccessivo numero di clienti in zona. Resta fermo il diritto di recedere dal contratto stipulato con il gestore se la velocità di connessione è sempre inferiore a quella minima garantita, senza alcun onere per il cliente.