tea treeL’olio di tea tree si ottiene dalle foglie della Melaleuca alternifolia, un arbusto originario dell’Australia, dove è presente in ampie quantità. Il tea tree oil viene utilizzato anche in Europa da vari decenni, grazie alle sue diverse proprietà, che lo rendono un’indispensabile cura naturale in tantissime situazioni.

Una sostanza molto potente

Sono tantissime le proprietà del tea tree oil, così potente da riuscire ad espletare le sue proprietà anche utilizzandone pochissime gocce. Quest’olio infatti contiene dei principi attivi che hanno una spiccata proprietà antimicrobica, a antibatterica e antivirale. Svolge un benefico effetto per via topica, ma lo si può sfruttare anche per ingestione, avendo cura di evitare dosi superiori a 2-3 gocce. Studi scientifici condotti negli ultimi anni hanno dimostrato che l’olio di melaleuca funziona contro il raffreddore la sinusite, mal di gola e contro il virus dell’influenza. Inoltre questa particolare sostanza ha un forte effetto anche contro le infezioni causate da funghi e lieviti, come ad esempio la candidosi o l’onicomicosi. Il suo effetto lenitivo si può sfruttare anche in caso di ustioni e eritemi solari. Ma anche sulle piaghe infette, come ad esempio le lesioni da decubito.

Come si usa il tea tree oil

Il tea tree oil è disponibile in qualsiasi erboristeria e anche nei negozi in rete. Lo si può trovare puro, ma sovente è diluito in altri oli vegetali. L’utilizzo si può effettuare in due modi: massaggiando poche gocce di olio sulla parte dolente, ad esempio su una scottatura, oppure se ne ingerisce una piccola dose, poggiandola su una zolletta di zucchero o mescolandola a un succo di frutta. L’odore e il sapore dell’olio di Melaleuca sono decisamente intensi e non gradevoli a tutti, per questo spesso si tende a mescolarlo con altre sostanze più piacevoli, come ad esempio un qualsiasi altro olio vegetale, o anche estratti di limone o di rosa.

Precauzioni

Quando si utilizza l’olio di tea tree puro conviene ricordare che tale sostanza è molto concentrata e potrebbe scatenare delle reazioni allergiche. Prima di utilizzare l’olio su un’area estesa del corpo conviene testare l’eventuale risposta della nostra pelle, stendendone una singola goccia, ad esempio all’interno del polso o del gomito. L’eventuale reazione si dovrebbe sviluppare in pochi minuti, se non si nota alcun tipo di arrossamento è possibile iniziare il trattamento senza timore. Se si ha la pelle molto sensibile è comunque opportuno utilizzare l’olio di Melaleuca diluendolo in altri oli vegetali, ad esempio quello di avocado.