mark zuckerbergFacebook ha un sinonimo: Mark Zuckerberg. E’ lui, infatti, ad aver realizzato il social network che (diciamoci la verità) ha competamente rivoluzionato il modo di intendere le relazioni sociali. Ogni anno, questo giovane, viene inserito nelle maggiori classifiche mondiali. Vediamo, allora, la sua storia.

Mark Zueckerberg è nato nello Stato di New York. Fin da piccolo mostra al padre la sua grande passione verso la tecnologia, e in particolar modo verso i programmi software. Durante i primi anni delle scuole medie è stato proprio il genitore ad insegnare a Mark Basic Programming.

Subito dopo sono iniziate le lezioni private, e poi i corsi professionali vicino a casa. La svolta, per Mark Zuckerberg, arriva al college. In realtà, questo giovane introverso e pieno di talento, aveva già un nome come programmatore, ma la sua nomea aumentò nel corso del tempo.

Mark, inizialmente, realizza un programma, ribattezzato CourseMatch, in grado di dare la possibilità agli studenti/utenti di scegliere i corsi da frequentare durante l’anno accademico in base a diverse costanti, quali le scelte di altri studenti e la possibilità di partecipare ai gruppi di studio.

Subito dopo, Mark crea FaceMash. Quest’ultimo dava la possibilità di votare, scegliendo tra diverse foto, la persona più bella del college. Un gioco secondo i compagni di stanza di Zuckerberg che, però, diede il via l’anno successivo alla creazione di TheFacebook, il primo social network di Harvard.

Nel giro di poco tempo TheFacebook si espande in altre università, fino ad essere messo in rete a livello mondiale. Cambia il nome e diventa solo Facebook e iniziano i guai legali tra Mark e i suoi co-fondatori. La storia di Mark ha appassionato così tanto che, negli anni scorsi, è stato realizzato un film intitolato semplicemente The Social Network.

Business Insider, tra l’altro, ha inserito Mark Zuckerberg tra i 13 geni tecnologici di questi ultimi anni. C’è altro da aggiungere?