tornioMolte aziende che si occupano di effettuare lavorazioni sui metalli svolgono operazioni di lieve entità, che nonostante questo però sono di fondamentale importanza. Un esempio è l’azienda di Bosaia Luigi e Figli, che si occupa di svolgere una serie di lavorazioni dei metalli, per finire e migliorare dei pezzi prelavorati da altri. Tra le diverse operazioni che si possono svolgere in questo ambito l’alesatura occupa un ruolo importante.

Cos’è l’alesatura

Molto spesso nei pezzi di un macchinario, o di una qualsiasi struttura in metallo, vengono prodotti dei fori, che servono per l’assemblaggio finale dell’oggetto. Nel caso in cui il pezzo faccia parte di un’apparecchiatura di precisione risulta molto importante che i fori siano effettuati in modo perfetto, per posizione, direzione e forma. Solo dei fori perfetti infatti consentono di poter montare in modo ideale l’apparecchio, unendo tra loro le diverse parti che lo compongono. L’alesatura consiste nel correggere qualsiasi sbavatura nei fori presenti in un pezzo in metallo. Tale operazione permette di mantenere una tolleranza particolarmente bassa, in modo che le varie parti che compongono un motore, o un’altra struttura meccanica costituita da tanti pezzi, alla fine risulti funzionante nel modo migliore.

I macchinari

Un tempo questo tipo di lavorazioni erano svolte effettivamente a mano, utilizzando strumenti non di precisione. Oggi le cose sono ben diverse, anche perché per seguire il progetto di un pezzo meccanico a volte è necessario mantenersi entro tolleranze molto basse, anche solo di qualche millesimo di millimetro. Per effettuare l’alesatura quindi si utilizzano particolari macchinari a controllo numerico, chiamati frese, o anche alesatrici. Si tratta di una lavorazione che consiste nella finitura di un pezzo prodotto tramite pressofusione o tramite altro tipo di procedimento. Alcune lavorazioni possono ancora essere svolte a mano, utilizzando apposita macchina alesatrice che viene comandata direttamente dall’uomo, senza interfaccia computerizzato.

In quali ambiti serve

L’alesatura è una lavorazione che si deve svolgere ogni volta in cui in un pezzo di metallo viene prodotto un foro, di qualsiasi diametro. Tale foro può essere infatti di dimensioni contenute, utile per inserire una vite ad esempio. Si devono però alesare anche i fori in cui passano i pistoni di un motore, o altri spazi di forma tondeggiante in cui si deve inserire un bullone, una vite, un’altra componente per il pezzo finito. La tolleranza è di solito molto bassa, non solo per quanto riguarda le dimensioni del foro, ma anche per la sua assialità.