attrezzi da lavoroLa sega circolare è uno degli attrezzi più ricercati, ed usati, nel fai-da-te. Si tratta di uno strumento utilizzato per incidere e tagliare il legno.

Il cuore di questo mezzo è la lama: il numero di denti presenti su di essa permette di utilizzare la sega circolare per un tipo di lavoro (o di materiale) oppure per un altro.

Esistono principalmente due differenti tipi di sega circolare: quella portatile o a mano, e quelle da banco o fisse. Vediamo le differenze tra le due.

Nel primo caso, lo strumento si presenta non ingombrante e facile da maneggiare. Viene impugnato direttamente con entrambe le mani, ed agisce su una superficie ben precisa.

La sega circolare da banco, invece, ha una sede fissa ed è usata per tagliare il legno in piccoli pezzi, ma in modo preciso.

La differenza tra i due strumenti, oltre alla loro maneggevolezza, consiste anche nel tipo di lama utilizzata. Come abbiamo detto, si tratta della parte più importante che alloggia in una struttura coperta, e che viene azionata attraverso il motore.

Possiamo, però, trovare 4 diversi tipi di lama: quella con i denti più grossi viene usata per segare i pezzi di legno, mentre i denti più fini servono per effettuare lavori di precisione sui ceppi. Infine, possiamo utilizzare la lama/disco per tranciare (indicata per i lavori da effettuare sul metallo o sulla pietra), e la lama con dentatura in carburo. Quest’ultima ha una lunga durata e permette di fare tagli netti e precisi.

In definitiva, qualsiasi tipo di sega circolare decidiate di comprare è bene ricordare solo alcune piccole cose: la manutenzione, e la pulizia, sono importanti non solo per la lunga durata dello strumento, ma anche per il suo corretto utilizzo.

Infine, che si tratti di sega circolare fissa oppure portatile è importante che utilizziate i dispositivi di sicurezza: occhiali per coprire il viso e gli occhi, e le cuffie per isolare le orecchie dal rumore.