parquetIl parquet è un particolare pavimento in listoni di legno; per poter fissare questo rivestimento a terra è possibile utilizzare diverse tecniche, la cui scelta dipende anche dalle condizioni degli ambienti in cui si deve praticare la posa e dalla tipologia di parquet scelta. Per avere maggiori informazioni, o richiedere l’intervento di un professionista, è possibile contattare parquettista.roma.it.

Parquet inchiodato


Questa tecnica di posa del parquet è la più antica, praticata ancora oggi con le metodologie impiegate da sapienti artigiani per preparare i pavimenti in legno dei tempi passati. Questo tipo di posa si può effettuare esclusivamente su fondi particolarmente preparati, quindi non è molto indicata quando si deve ricoprire un rivestimento già in opera. In genere si sceglie il parquet inchiodato con le essenze più pregiate, con listoni molto spessi, di 2 o più centimetri. Questo tipo di posa è il più costoso, ma anche quello che permette di ottenere una pavimentazione più duratura. Si tratta di inchiodare i listoni di parquet ad un apposito sottofondo, che viene preparato annegando alcuni listelli in legno al di sopra del massetto. Il risultato finale è una pavimentazione robusta, che occupa diversi centimetri di spessore.

Parquet incollato


La posa del parquet incollato è quella che viene più utilizzata oggi, perché è abbastanza veloce e permette di preparare una pavimentazione compatta e abbastanza resistente. In sostanza si predispone sul massetto, o sul pavimento preesistente, uno strato di colante per legno, su cui si posizionano i listoni, incastrati con la tecnica detta maschio-femmina. Le difficoltà di questo tipo di posa del parquet sono inferiori rispetto a quelle del metodo con i chiodi, ed è possibile preparare in anticipo ampie aree di parquet, per poi spostarlo nella zona dove andrà incollato. Una delle cose cui fare maggiore attenzione è la colla: si tratta di un mastice molto forte, che non deve in alcun modo essere posizionato nella zona visibile del parquet.

Parquet flottante


Negli ultimi anni il parquet sta tornando di gran moda, tanto che nei negozi specializzati se ne possono trovare di diverse tipologie e colori. Si trovano anche parquet economici, predefiniti, in materiale plastico o in resina con legno annegato all’interno. Questi materiali, rispetto al legno massello, hanno un prezzo decisamente inferiore, che spesso non motiverebbe una posa molto accurata e pensata per far durare il rivestimento nel corso degli anni. Per questi motivi si tende a posare queste pavimentazioni senza fissarle al pavimento sottostante, lasciandole a galleggiare sulla superficie. I listoni sono fissati tra loro, e poggiano su un substrato predisposto: il battiscopa terrà in posizione tutta la struttura.