trumpIl mercato finanziario si fa sempre più complesso e i rischi di questi tempi sembrano essere cresciuti a dismisura.

Stiamo parlando di una situazione mondiale che vede due grandi eventi in continua evoluzione: la disastrosa Brexit e l’elezione di Donald Trump, candidato isolazionista che sta già muovendo i primi passi verso una chiusura degli USA nei confronti di prodotti e compagnie straniere.

Questi eventi, in particolare le politiche di Trump, trasformeranno il mercato in maniera radicale, andando a potenziare alcune società affossandone altre. È proprio in questo periodo che il mondo degli investimenti, già complesso di per se, si fa ancora più imprevedibile e capace di picchi e tonfi memorabili.

Diversificare basta?

Diversificare il proprio portafoglio è sempre una buona idea, nell’attuale panorama però diversificare non basta, almeno in modo classico.

Sicuramente è una buona abitudine investire in beni rifugio una percentuale del nostro capitale, sono proprio questi i prodotti verso i quali tutti correranno di fronte agli scossoni in arrivo.

Il futuro è molto incerto e non necessariamente negativo, in alcuni casi, infatti, il mercato risponde in maniera inaspettata, magari con indici positivi di fronte a eventi tecnicamente negativi.

La tendenza più diffusa però, è proprio quella dell’estrema volatilità; nella stessa giornata vediamo titoli volare e poi precipitare, per poi volare ancora, e così via.

Sono tempi piuttosto complicati, in particolare per investimenti a lungo termine, acquisti e vendite rapide sembrano premiare, anche se molto rischiose.

Muoversi in questa situazione non è affatto facile, l’unica protezione che possiamo utilizzare, è quella di diversificare non solo per tipo di prodotto ma anche per tipo di titolo e rispettiva azienda, scegliendo elementi il meno interconnessi possibile, così da garantire una certa indipendenza dei nostri investimenti di fronte a crolli settoriali.

Chi ci può consigliare?

Saltando direttamente gli altrettanto confusi promotori e personale bancario, il consiglio è quello di affidarsi a consulenti finanziari indipendenti; professionisti del settore con una carriera basata sugli interessi e la soddisfazione della propria clientela. Grazie a queste figure sarà possibile districarsi tra prodotti e clausole e mettere in piedi un piano con obiettivi e rischi ben chiari.

La consulenza finanziaria indipendente si può ottenere presso SoldiExpert, qua sarà possibile entrare in contatto con consulenti esperti e approfondire le tematiche finanziarie all’interno di articoli e guide pratiche.

Il mondo della finanzia sta cambiando rapidamente, è tempo di correre ai ripari e proteggere il nostro patrimonio.