arredo biancoIl bianco è il colore ideale per arredare casa, soprattutto se stiamo parlando di ambienti particolarmente piccoli o di spazi dalle forme irregolari. Questo colore ha infatti la grande capacità di dare luminosità e profondità anche laddove mancano, ed è per questo motivo che sempre più persone decidono di tinteggiare le pareti o di acquistare mobilia con una forte tendenza al bianco.

La sala da pranzo, ad esempio, può essere dotata di un tavolo rotondo che da un lato sfoggi linee avvolgenti e che dall’altro abbia cura di proporsi con una tonalità di colore molto chiara. A questo tavolo potremo poi abbinare sedie un po’ più semplici, mentre l’illuminazione può guardare di buon occhio ad una fantasia contemporanea con particolare riferimento alle forme geometriche squadrate. E lo sfondo? Una sala da pranzo votata al bianco può essere arricchita di un tappeto a tinta beige, che tuttavia dovrebbe cambiar di colore nel caso in cui l’ambiente ospiti anche un divano (riprendendo, in tal caso, lo stesso colore che riveste il divano stesso).

Per quanto riguarda le varie accezioni del bianco è possibile optare per diverse, anche se l’occhio preferirebbe interfacciarsi con un bianco naturale che prenda d’assedio i vari componenti d’arredo. Tutt’al più, se questo bianco dominante finisce per creare fin troppa luminosità, è possibile optare per oggetti neri da spargere qua e là per la stanza, o persino buttarsi su parti di mobilia con una forte alternanza nero/bianco.

Insomma, la contemporaneità di forme, fantasie e colori vuole il bianco come elemento predominante. Come protagonista assoluto di quegli ambienti che fanno la diretta conoscenza con il mondo esterno (come la sala da pranzo per l’appunto, così come la cucina e il soggiorno). Tuttavia se questa idea d’arredo dovesse stuzzicarci, nulla ci vieterebbe di esportarla anche nelle aree meno frequentate della casa quali ad esempio quelle della zona notte.