tatuaggioChe legame c’è tra tatuaggi e cicatrici? Queste due cose potrebbero sembrare tra loro sconnesse, in realtà tatuaggi e cicatrici, per quel che riguarda la cura della pelle, si intersecano spesso. Vediamo perché.
Anzitutto, i tatuaggi vengono spesso eseguiti direttamente su una cicatrice, affinchè questo difetto cutaneo possa essere mascherato.

Si tratta di una buona soluzione? Ci sono controindicazioni?
Effettivamente, creare un tatuaggio su di una cicatrice può rivelarsi una buona idea per porre rimedio al problema: l’inchiostro del tatuaggio infatti può attecchire senza problemi anche sull’area cutanea in cui è presente la cicatrice, ed in questo modo questo difetto della pelle si può coprire in modo efficace.
Certo, il tatuaggio non può essere realizzato con il solo fine di coprire una cicatrice: il tatuaggio infatti, essendo impossibile da eliminare se non con tecniche particolari ed elaborate, è una scelta importante, bisogna quindi avere piena consapevolezza del tipo di decorazione che si sta realizzando sulla pelle, ed anche del fatto che diverrà parte integrante dell’aspetto del proprio fisico.
Bisogna dire che gli esempi in cui i tatuaggi si sono realizzati proprio per mascherare delle cicatrici sono numerosi, ed i risultati non sono affatto approssimativi, anzi.
Le cicatrici, inoltre, sono correlate spesso ai tatuaggi per quanto riguarda gli interventi di eliminazione degli stessi, dunque delle cure di natura chirurgica, le cosiddette tecniche di dermopigmentazione, le quali “distruggono” il tatuaggio restituendo una pelle priva di disegni.
Sono molte le persone che, di fatto, si pentono di aver realizzato un tatuaggio, magari avendo osato eccessivamente in vistosità, e che scelgono di sottoporsi ad un trattamento di questo tipo.
Questi interventi di chirurgia così particolari possono, in effetti, comportare la comparsa di cicatrici, per tale ragione è certamente molto importante affidarsi solo ed esclusivamente a professionisti esperti, nonché a centri qualificati.
I migliori professionisti del settore, anche per mezzo dell’impiego delle migliori tecnologie, possono certamente scongiurare in maniera ottimale il rischio che questi interventi di cancellazione dei tatuaggi possano comportare la comparsa di cicatrici, tuttavia questa spiacevole possibilità non può essere considerata del tutto improbabile.