serverInternet, così come le nuove tecnologie intese in senso lato, stanno cercando di farsi strada nel vasto mondo imprenditoriale italiano. I recenti dati ISTAT hanno tentato di fotografare la situazione in riferimento al 2013 e da questo report ne è venuto fuori che solo il 67,3% delle imprese italiane ha un sito web aziendale (+4,34% rispetto al 2012). Di questa percentuale è davvero irrisoria la fetta di coloro i quali utilizzano il proprio sito per ricevere ordinazioni: solo l’11,7% sfrutta internet per accrescere il proprio fatturato nonostante proprio la rete si sia rivelata un toccasana per tutte quelle realtà imprenditoriali che hanno voluto gestirla a loro favore. Le aziende che hanno un sito su internet, infatti, devono il 7,2% del loro fatturato a prenotazioni ricevute via web: un salto del 12,50% in più rispetto al 2012.

La situazione è quindi opinabile sotto due punti di vista. Da una parte risulta chiaro come l’Italia non abbia ancora appreso le potenzialità che Internet può ancora avere in termini di crescita economica, né è cosciente di come le nuove tecnologie siano in grado di proiettarla in Europa e nel Mondo con sforzi davvero minimi. Dall’altra risulta invece evidente come avere un sito web aziendale sia una delle necessità più impellenti in questo periodo governato dalla crisi economica e da ordinativi in perenne decrescita.

Molte delle aziende che si sono rivolte a Internet per accrescere le loro vendite, hanno riposto negli hosting low cost Joomla le loro principali speranze di prosperità, crescita e sviluppo. Non siete particolarmente conoscitori del settore? Vi basterà sapere che gli hosting low cost Joomla non sono altro che servizi pensati per permettere a imprese, professionisti e privati cittadini di potersi creare un sito web con pochi soldi alla mano: l’interfaccia guidata interna a questi strumenti consente anche ai meno esperti di poter generare un portale coi fiocchi!