Il Sindaco uscente di Fiumicino ha ufficializzato, verso la fine di gennaio, la sua rinnovata candidatura per la posizione, con grande gioia della gran parte della popolazione della città laziale. L’annuncio è stato fatto pubblicamente il 20 gennaio, durante la serata il sindaco, in carica dal 2013, ha voluto tracciare un’esaustiva panoramica di tutte le opere e i piani di riorganizzazione locale approvati nel corso del suo mandato.

5 anni di frenetica attività

La ricandidatura di Esterino Montino fonda le sue basi su una serie di successi ottenuti negli ultimi 5 anni come sindaco di Fiumicino. Stiamo parlando di dati verificabili e controllabili, grazie alle periodiche pubblicazioni del comune, sempre attento ad informare la cittadinanza di tutti i cambiamenti in atto. Negli ultimi 5 anni Fiumicino è cambiata e in meglio, grazie ad una importante modifica dell’assetto urbanistico della città, dove sono nati oltre 20 km di piste ciclabili. Importante anche l’attività nell’ambito dell’evasione fiscale: dal 2013 a oggi a Fiumicino sono stati recuperati circa vari milioni di euro, corrispondenti a circa il 76% dell’evasione totale. Il Sindaco uscente ha operato strenuamente anche nell’ambito dell’ecologia, estendendo la raccolta differenziata a varie aree della città e migliorandone lo svolgimento, oltre a garantire una migliore qualità della vita dal punto di vista dell’ecologia. Nelle zone a rischio di Fiumicino sono state posizionate oltre 100 telecamere, che permettono alla cittadinanza di divere in modo più sereno e tranquillo.

I progetti futuri

La ricandidatura di Montino è un chiaro segno che i progetti pronti per il futuro sono ancora molti, c’è sempre qualcosa da fare per migliorare la vita in una città che vive, per certi versi, una sorta di “sudditanza” da Roma, così vicina e servita da un grande aeroporto situato, come tutti ben sanno, appunto a Fiumicino. I punti forti che Montino intende toccare riguardano la lotta contro la criminalità, che purtroppo è ancora oggi una triste realtà a Fiumicino, così come l’evasione fiscale. Ottenere ciò che spetta al Comune consentirà un domani dia vere maggiori risorse da spendere in progetti per la cittadinanza. Le promesse sono di continuare il lavoro svolto fino ad ora, rendendo Fiumicino più vivibile, più sicura, più a misura di uomo.

Chi è Esterino Montino

L’opera di Esterino Montino come Sindaco di Fiumicino non nasce dal nulla. Infatti stiamo parlando di una persona che da più di 20 anni riveste importanti ruoli a livello sociale, nelle fila del Partito Democratico. Nato nel 1948, prima di dedicarsi alla politica ha per anni svolto attività sindacale, a testimonianza del suo interesse da sempre nel benessere collettivo. Sposato con Monica Cirinnà, con la moglie condivide anche gli ideali sociali e politici; ricorderemo Cirinnà per il nome del decreto legge del 2016 che ha introdotto le unioni civili nel nostro Paese. In un periodo in cui molte figure politiche si nascondono dietro promesse che non vengono poi mantenute, Montino può dimostrare pubblicamente di aver operato negli anni in attività che hanno reso reali le sue precedenti promesse elettorali.