guadagnareChi vuole guadagnare online deve mettersi in testa che non è facile e che i percorsi per arrivare a farlo implicano fatica e dedizione. In particolare bisogna capire che un grande business parte sempre da un’entità modesta e che occorre tanto lavoro per provare a guadagnare. La strada del piccolo business online è sempre in crescita e oggi i modi per guadagnare online li conosciamo tutti: mostrare pubblicità, generare lead, vendere prodotti o servizi, collegare applicazioni. Oggi l’acquisto di un sito che già monetizza può rappresentare un’opportunità molto interessante e unica. Quando si acquista un sito che già produce dei guadagni, il compratore potrebbe non avere l’esperienza che serve nel campo in cui produce guadagni. Tuttavia possedere una specifica competenza o abilità nel campo potrebbe non essere necessario. Non bisogna essere esperti di infissi per vendere contatti a una società che li installa, questo perché il meccanismo della vendita fa a meno di taluni dettagli. Dato che comunque l’acquisto di un sito monetizzante richiede come minimo di conoscere come monetizza, si ritiene che possa essere necessario informarsi sulla materia di cui si parla nel sito. In ogni caso prima di acquistare un sito e lanciarsi nel business online.

Essere sicuri dal punto di vista economico: l’acquisto di un sito è una prospettiva di guadagno, non di rovina. Molti vanno sul web “a guadagnare” con una condizione finanziaria pessima, che genera frustrazione. Bisogna poi concentrarsi su siti facili da mantenere e da gestire, che non richiedano sforzi ciclopici. Bisogna poi sapere di avere interesse nella materia, passione, perché così si possa immettere nuova linfa e investire con cura nel contenuto.

L’acquisizione dev’essere gestita tramite un fondo messo da parte che può arrivare a diverse migliaia di euro. L’acquisto può essere finanziato in tutto o in parte, ma come detto poco sopra l’acquisto non può rappresentare un rischio in grado di mettere a rischio i risparmi personali. Se si ha un lavoro tradizionale non bisogna lasciarlo, ma scegliere ancora con più oculatezza il sito da acquistare.

Proprio questo aspetto è fondamentale: bisogna trovare il giusto sito web. In ogni istante, ovunque nel web, ci sono siti e domini che rappresentano un’opportunità, ma la maggior parte sono da tralasciare. I siti monetizzabili e con un ricavo in essere non si vendono ovunque, ma solo su siti specializzati, per evitare le perdite di tempo.

Acquistare il sito: il passo fondamentale è quello di restringere la scelta a pochi candidati. Bisogna considerare solo quei siti che generano davvero soldi, comprovabili. Bisogna anche capire come viene generato il guadagno, se esso dipenda dalle abilità del precedente proprietario o dallo specifico contenuto del sito, in modo che il guadagno non cessi immediatamente.

Una volta preso bisogna correggere gli eventuali difetti, rilanciarlo e stabilire un piano di crescita per aumentare il cash e rientrare dall’investimento nel più breve tempo possibile. Il piano di crescita dev’essere duraturo, stabile e riguardare più fonti di guadagno, in modo da non dipendere da un’unica sorgente, in questo caso si eviteranno tracolli e perdite sensibili. Il prezzo giusto per un acquisto non dovrebbe mai superare il doppio del guadagno annuo e avvicinarsi più a questa cifra, comprendendo naturalmente dominio e contenuti.