pulizia vetriLa crisi economica che sta ormai coinvolgendo molti paesi d’Europa ha colpito in particolar modo l’Italia (e annessi paesi del Mediterraneo), mietendo dietro di sé migliaia di posti di lavoro e nel peggiore dei casi anche decine di vite umane. Le (poche) aziende che sono sopravvissute al periodo più nero di questa crisi devono trovare le forze per risollevarsi ulteriormente, tentando di accaparrarsi la clientela rimasta in circolazione e di dare così una nuova opportunità di crescita sia a sé stessa che agli operatori che vi lavorano dentro.

Riuscire a conquistare la fiducia di potenziali clienti può sembrare un’impresa, ma in realtà coi giusti accorgimenti nulla è poi così impossibile. Per quanto sia vero che il portafoglio vuole la sua parte (e che occorre quindi avanzare preventivi il più appetibili possibile) è anche vero che un certo ruolo di forza sia giocato anche dal fattore apparenza: una realtà di impresa moderna e pulita è già un ottimo biglietto da visita.

Ecco perchè occorre investire parte del proprio ricavato per sostenere il servizio di un’impresa di pulizie che tenga sempre a lucido capannoni e uffici. Pulizia vetri genova, pulizia approfondita delle aree più soggette allo sporco, disinfestazioni nei casi in cui occorrono e sanificazione di particolari ambienti sono parte di un quadro che mirerà a definire la qualità finale di una determinata azienda.

In fondo, noi stessi quando ci rechiamo in negozio scegliamo il nostro futuro vestito innanzitutto dal suo aspetto esteriore e solo poi ne controlliamo tessuti, prezzo, paese di fabbricazione. E’ vero che “l’abito non fa il monaco”, ma quando la fitta concorrenza di mercato mette un’impresa contro l’altra, la buona impressione iniziale diventa di un’importanza estrema!

E chi ha scelto la professione di imprenditore deve saperlo bene: se non c’è un minimo di investimento iniziale, tramite quale strana formula si pensa di poter ricavare dei buoni profitti finali?