confcoop5 I mercati delle economie più avanzate stanno confluendo verso un modello economico che fa della condivisione (sharing economy) uno degli asset principali. In questo contesto quella cooperativa è la forma di impresa che permette di interpretare meglio di qualunque altra questa evoluzione. Dare vita a una cooperativa esalta le capacità e il valore imprenditoriale dei soci impegnati in un progetto d’impresa in cui viene meno la contrapposizione tra capitale e lavoro che caratterizza invece le forme di imprese capitalistiche. Permette di partire da dove gli altri devono ancora approdare, offrendo un vantaggio competitivo unico difficile da colmare nel breve periodo.

In una cooperativa sono i soci a determinarne la missione e a delinearne le strategie che dovranno in seguito, in prima persona, trasformare in atti concreti. Chi vuole mettersi alla prova e decide di farlo condividendo con altri la sfida di avviare un’attività imprenditoriale, trova nella cooperativa uno strumento che ha saputo modernizzarsi rimanendo fedele a se stessa. Una forma di impresa camaleontica capace di cambiare pelle, senza mai rinunciare alla sua anima, alla sua identità.

Fare cooperazione vuol dire conciliare efficienza economica e responsabilità sociale, seguendo una visione che fa dell’utile uno strumento e non un fine. Si conta per quel che si è, non per quello che si ha. Il principio capitario, una testa un voto, premia il merito facendolo emergere e mettendolo a disposizione di tutti i soci. La cooperativa è una forma organizzativa capace di coniugare solidità e flessibilità. Anche per questo è la forma di impresa preferita dalle nuove imprenditrici e tra i più giovani.

Ad oggi Confcooperative è organizzata in articolazioni territoriali e settoriali. E’ presente in tutte le province e le nove federazioni che la compongono associano imprese attive nei principali settori economici. Conta circa 20.000 cooperative aderenti, che garantiscono più di 550.000 posti di lavoro e possono contare su oltre 3,2 milioni di soci.

Confcooperative partecipa in maniera attiva all’identificazione delle strategie economiche Europee attraverso il proprio ufficio di Bruxelles, per una sempre più efficace valorizzazione delle attività imprenditoriali delle cooperative associate.