trasloco scatolaE’ evidente che un trasloco è un passo che prima o dopo tocca a tutti, chi pù chi meno, chi da una casa all’altra, chi da una città all’altra, a volte anche da un paese ad un altro.

Traslocare richiede impegno e logistica, ma anche pratica. Le fasi organizzative di un trasloco sono diverse e chiamano in causa diverse competenze, non solo quella organizzativa di chi trasloca.

Come organizzare un trasloco? Vediamolo nel dettaglio seguendo una guida che potrà dare qualche spunto a chi non l’ha mai ancora fatto.


Le domande sono lecite e queste sono le risposte a quelle più frequenti:

Prima di tutto vediamo cosa fare prima di un trasloco:

Decidi cosa conservare e cosa buttare via. Liberarsi di ciò che non serve più, eviterà di dover impachettare e imballare oggetti che non sono più utili. Questo primo step ti permette di risparmiare denaro, tempo e fatica, soprattutto se il trasloco avviene in estate.

Secondo step: devi provvedere a scatole e box di cartone che dovranno contenere e proteggere gli oggetti che verrano trasportati. Scrivi tutto ciò che dovrai imballare e trapostare così non rischi di dimenticare nulla.

Il periodo più indicato per fare un trasloco è quello estivo, perché le giornate sono più lunghe e il clima mite, quindi non si rischia il maltempo o cambiamenti climatici. Considera che proprio in virtù di questa preferenza, molte richieste di trasloco a ditte che se ne occupano si accumulano proprio nei mesi estivi. E’ consigliabile fissare una data con del largo anticipo così da non rischiare di dover rimandare.

Veniamo al quarto punto: cosa ci serve per il trasloco?

Il materiale per l’imballaggio, gli scatoloni sono disponibili piegati. Devi creare un box che sia resistente, quindi piegare i lembi e mettere del nastro adesivo appropriato per i pacchi nella parte inferiore, a croce, che parta e arrivi alla metà delle pareti laterali della scatola.
Solitamente le dimensione più comuni sono di 40/50 cm di larghezza e profondità e 35/40 cm di altezza. Sono necessari anche scatoloni più grandi per i vestitii. Gli abiti dovrebbero essere messi in verticali, appesi agganciando la gruccia ad un bastone che sia infilato nella parte suoperiore dello scatolone.

Attenzione a non rendere gli scatoloni troppo pesanti, e a non superare, quindi, i 20 kg. C’è una norma che regola questa condizione, per una questione di sicurezza dei lavoratori e anche per una questione di maggiore praticità di movimento.