Vuoi mettere la carta da parati? Riuscirci non è certo difficile, ma ti devi avvicinare a questa impresa con la giusta dimestichezza. Innanzitutto, il muro deve essere liscio, privo di muffa o crepe (se ne trovi, cerca di sanarle, stuccandole e carteggiandole). Il muro deve anche essere bianco, considerato che i supporti delle carte da parati non sono coprenti, e dunque c’è sempre il pericolo di intravedere il colore della pittura sottostante.

Un altro suggerimento preparatorio è quello di stendere prima una mano di colla per renderlo meno poroso. Se devi applicarlo sulle piastrelle, prima sgrassale e stucca le fughe per livellare la superficie, avendo poi cura di stendere un fondo bianco a base di acqua, per ceramica. Se infine la devi apporre su legno, carteggialo e stendi della cementite bianca, che ti permetterà di uniformare la superficie e togliere i difetti. Sul metallo, prima passa un primer specifico bianco opaco, in modo tale che la colla possa aderire al supporto della carta cellulosa.

Fatto ciò, per applicare la carta da parati dovrai usare della colla e, a meno che non sia un esperto, probabilmente dovrai ricorrere a un professionista. La colla (a base di cellulosa e amido) dovrà infatti essere attentamente miscelata, stesa sul retro della carta e poi lasciata stare per un tempo preciso, da personalizzarsi a seconda di superfici e condizioni ambientali, prima di procedere alla posa.

Per esempio, molte colle sono già pronte da applicare, rendendosi adatte anche al fai-da-te, con colla vinilica che deve essere solo stesa a rullo sul muro. C’è poi la colla vinilica, molto resistente, da applicarsi in modo diverso a seconda delle indicazioni fornite dalle varie aziende. Abbiamo poi la colla in fibra di vetro, che si posa con colla monocomponente specifica in locali umidi, e così via. Insomma, potrebbe essere più difficile di quel che pensi.

Detto ciò, passiamo alla posa vera e propria. In base al tipo di carta, stendi la colla sul muro con il rullo per una fascia larga quanto il telo, o sul retro della carta con il pennello dal centro verso l’esterno. Lascia 5 cm in alto e in basso e applica la carta sulla parete partendo dall’alto e da un angolo della stanza. Fai aderire bene e senza fretta la carta alla parete, avendo cura di eliminare le bolle d’aria passando la spatola e tagliando poi le eccedenze. Procedi con le carte da parati successive, posandole a filo l’una dell’altra.