Vuoi dormire meglio? Inizia ad attenerti a un programma di sonno, andando così a letto alla stessa ora e svegliandoti più o meno nello stesso momento, anche nei fine settimana. Questo aiuta a regolare l’orologio del tuo corpo e ti aiuterà pertanto ad addormentarti e a dormire per la notte. Pratica inoltre un rituale rilassante per andare a letto: un’attività di routine rilassante prima di coricarsi, condotta lontano da luci brillanti, aiuta a separare il tempo del sonno da attività che possono causare eccitazione, stress o ansia, che possono rendere più difficile addormentarsi.

Se hai problemi a dormire, evita i sonnellini, specialmente nel pomeriggio. Il pisolino può aiutarti a superare la giornata, ma se trovi che non puoi addormentarti prima di andare a letto, può essere d’aiuto eliminarli. Ricorda altresì che l’esercizio fisico è un toccasana, se non compiuto troppo a ridosso del sonno.

Valuta poi la tua stanza. Progetta il tuo ambiente di sonno per stabilire le condizioni necessarie per dormire: la tua camera da letto dovrebbe essere fresca e libera da qualsiasi rumore che possa disturbare il tuo sonno. Infine, la tua camera da letto dovrebbe essere libera da qualsiasi luce e altre distrazioni.

Infine, prova a dormire su un comodo materasso e con un cuscino confortevole per te. Assicurati che il tuo materasso sia di giusto supporto: quello che hai usato per anni potrebbe aver superato la sua aspettativa di vita – circa 9 o 10 anni per la maggior parte dei materassi di buona qualità. Avere comodi cuscini e rendere la stanza attraente e invitante per poter dormire, oltre che senza allergeni, potrebbe influire su di te e sulle tue abitudini di sonno.