Vuoi migliorare la tua autostima? Allora non puoi che seguire questi due pratici consigli che ti permetteranno di incrementarla in modo pratico e sostenibile.

In primo luogo, inizia a prenderti maggiore cura del tuo corpo. È difficile sentirsi bene con te stesso se stai abusando del tuo corpo. Trascurare il sonno, mangiare una dieta malsana e astenersi dall’esercizio fisico richiederà un tributo al proprio benessere. Gli studi dimostrano costantemente che l’attività fisica aumenta la propria fiducia, e una ricerca del 2016 pubblicata su Neuropsychiatric Disease and Treatment ha rilevato che un’attività fisica regolare migliora l’immagine corporea dei partecipanti. E quando la loro immagine corporea è migliorata, si sentivano anche più sicuri. Prendersi cura di sé dovrebbe dunque diventare una priorità. Quando ti senti fisicamente al meglio, ti sentirai naturalmente più sicuro di te stesso.

Inoltre, pratica l’auto-compassione. L’auto-compassione implica trattarsi con gentilezza quando commetti un errore, fallisci o subisci una battuta d’arresto. Parlare duramente con te stesso non ti motiverà a fare meglio. E, in effetti, gli studi dimostrano che tende ad avere l’effetto opposto.

Uno studio del 2009 pubblicato sul Journal of Personality ha ad esempio rilevato che l’autocompassione contribuisce a una maggiore sicurezza. Pensando: “Tutti a volte fanno sbagli”, al contrario di “Sono così stupido. Ho rovinato tutto”, può aiutarti a sentirti bene anche se non ti comporti come speravi. Piuttosto che dispiacerti, prova a parlare da solo come se parlassi con un amico fidato, ridi di te stesso e ricorda che nessuno è perfetto.